#21 Puolo con Pietro, Mimmo e Rosario – Immersione Notturna

Mi sveglio alla solita ora e fuori piove. Alle 8, quando scendo di casa per l’ultimo giorno di lavoro prima delle ferie estive è uscito il sole.   Mi incontro con il mio amico e collega Riccardo a Torre del Greco ed insieme trascorriamo la giornata lavorativa passando per Santa Maria La Carità, San Giorgio a Cremano ed infine a Castellammare di Stabia. Pranziamo insieme e mentre andiamo al bar a prendere il caffè, ci fermiamo come due “pensionati” a guardare un cantiere sul lungomare … c’è una benna scavatrice che sta sistemando dei massi, ma non si capisce con quale scopo, guardiamo ancora per qualche minuto ma il mistero resta non svelato.

Ci salutiamo, io faccio un ultimo salto nel reparto cardiologia cittadino prima di rientrare verso casa. Una volta rientrato mi schianto sul divano per fare un riposino. Alle  18:45 circa, prendo lo scooter per raggiungere i miei amici a Massa Lubrense.

Nel frattempo il mare si è mare agitato e l’acqua sotto costa è molto torbida.  Sono al diving per le 19 dove ci sono già Rosario,  Mimmo, Fabio, Ivo con Anita ma anche Pietro e Stefania.

Pietro mi ha portato il suo Nikonos 13 mm perché quello che ho acquistato io usato, è stato spedito alla Seacam per effettuare la modifica per poterlo usare sulla mia fotocamera. Dovrò pazientare ancora un poco. Userò il suo domani.

Aspettiamo l’ora propizia per partire e alle 21 saliamo su Marangone con direzione Cala di Puolo, in lontananza ci sono tanti nuvoloni.

Scendiamo fino a -40 metri con 16°C di temperatura, un gran freddo per la muta mono-pezzo da 5 mm con cui sono equipaggiato. Qualche metro più sopra fortunatamente l’acqua si riscalda un pochino, ma resta intorno ai 20°C.

Durante l’immersione fotografo un piccolo polpo, una mascherina abbandonata e poi recuperata, una seppiolina Sepiola rondeleti, due piccoli Trigloporus lastoviza e un’elica di fuoribordo!  
Rosario mi mostra poi una polpessa Callistoctopus macropus ed in seguito incontro un bel tordo pavone, alcune murene, un altro polpo, una piccola corvina che fugge istantaneamente e, al termine dell’immersione, una bellissima  Aplisia dactylomela. Inizio a scattare e ben presto sopraggiungono i miei amici, attirati dall’alta frequenza di scatto dei miei uw-strobes. Arrivano tutti e ben presto lascio loro campo libero per sfogare la potenza dei loro flash elettronici.  

Quando risaliamo inizia a piovere e continua durante il viaggio di ritorno in porto. Mentre sbarchiamo le attrezzature sulla banchina bagnata, dal lato interno del porto per non disturbare i clienti del ristorante che è pieno di gente, smette di piovere. C’è solo il tempo di una rapida doccia, non è il caso di lavare l’attrezzatura perché domani mattina mi tuffo di nuovo. Immergo nella bacinella con l’acqua dolce solo la fotocamera per qualche minuto, ho premura di tornare presto a casa prima che venga a piovere di nuovo per non farmi sorprendere sullo scooter. Quando sono ormai steso nel letto, sento il rumore della pioggia  che cade copiosa, ho fatto giusto in tempo!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.