#29 Punta del Capo con Andrea

Trascorriamo un adeguato tempo d’intervallo in superficie sempre a Cala di Puolo e poi andiamo a Punta del Capo. Il cielo resta plumbeo ed inizia anche a piovere.

In discesa incontro tante piccole salpe ed anche la rete abbandonata che è tutta ricoperta di Antedon mediterranea e briozoi Hyppodiplosia foliacea.

Unico sussulto dell’immersione, un tordo fischietto Labrus mixtus sui 35 metri di profondità, un incontro raro, peccato non avere l’obiettivo adatto montato sulla mia custodia Nauticam.

Lungo la parete ci sono sempre tantissime lenze ed esche artificiali dei pescatori di superficie che si impigliano sulla roccia e che hanno strappato quasi tutte le gorgonie gialle che popolavano questo sito che frequento da oltre quarant’anni. Andrea mi aiuta nell’operazione di recupero di qualche pesciolino artificiale.

In risalita incontro un bel paguro Dardanus calidus, nuovamente il banco di Sarpa salpa e un piccolo polpo Octopus vulgaris nella sua tana all’interno della “laguna” nella quale riemergiamo sotto la pioggia.

Rientriamo velocemente a terra e lavo accuratamente la mia attrezzatura al diving. Poi dopo aver indossato il gubbino a vento, alle 13 me ne torno sullo scooter sotto la pioggia battente, bagnandomi fino alle mutande (come quando c’è un allagamento della muta stagna). Mi infilo direttamente vestito sotto la doccia calda ma poi alle 14:30 scendo di nuovo per andare a prendere mia figlia Lidia che esce da scuola. 

Dopo pranzo mi distendo sul divano e solo nel tardo pomeriggio mi metto al computer per scaricare le foto. Mi accorgo che il Sigma 15 mm si è rotto, si deve essere svitato qualcosa all’interno. Avevo notato da alcuni giorni un rumore che faceva quando lo prendevo, ma non avevo ravvisato nulla di anomalo. Unico “sintomo” era la inspiegabile vignettatura che compariva nelle foto e che erroneamente imputavo all’oblò.

L’unica gioia odierna però mi arriva dalla Juventus Women che vince il suo  5° campionato consecutivo! Fantastiche!

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.