#24 Punta S. Elia con Fabio Russo

Anche oggi la sveglia suona presto, mi preparo ma devo attendere le 8 per l’arrivo della collaboratrice domestica Irina e poi finalmente scendo di casa. La giornata è soleggiata ed il mare è calmo. Al Punta Campanella Diving ci sono solo Fabio e Gianluigi, parcheggio lo scooter e preparo attrezzatura subacquea, in programma una doppia immersione a Punta Sant’Elia e alla Grotta dello Zaffiro.
Durante la navigazione, all’altezza di Nerano, c’è un folto gruppo di cormorani alle “Mortelle”.

Arrivati sul posto, inizialmente s’immerge Gianluigi con i clienti. Io e Fabio aspettiamo in barca la loro immersione, Al loro rientro verso le 11:30, ci tuffiamo per effettuare il nostro giro subacqueo.

L’immersione inizia subito al Top, con un’incontro spettacolare … praticamente “atterro” su una rana pescatrice che è perfettamente mimetizzata con il fondo!

Segnalo subito il pesce a Fabio che da modello provetto, collabora a completare l’immagine mettendosi nel punto “giusto” e desiderato dal sottoscritto. E’ importantissimo infatti avere un modello che è anche fotografo e che conosce le esigenze del fotosub.

La nostra immersione di una quarantina di minuti è tutta qui … seguiamo il pinnuto a lungo nei suoi spostamenti fin quando non riesce ad allontanarsi fuori dalla nostra portata.

Terminiamo l’immersione lungo la parete dove troviamo una piccola barca affondata ed anche una rete abbandonata che copre la roccia. Non è un bel vedere ed andrebbe prima o poi rimossa. Qui nel Golfo di Salerno c’è tanta Caulerpa taxifolia ed incontriamo anche una bella spugna Axinella cannabina.

Durante i 7 minuti di decompressione, con l’acqua limpida, approfitto ancora per scattare qualche foto a Fabio che è veramente bravissimo. Risaliamo e ci spostiamo, cambiamo le bombole in vista della successiva immersione.

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.