2013-06-28 Nisida

Un venerdì di ferie non può essere sprecato … eppure fino all’ultimo ho rischiato di restare a terra!

Appuntamento già preso con l’amico Salvatore Cafiero per andare a fotografare in wideangle il Banco di Santa Croce con acqua insolitamente limpida, una telefonata di cortesia all’amico Enzo Troisi per avvisarlo dell’immersione …. mi informa di essere già stato “convocato” da Mimmo Roscigno a Baia, con gli amici Adriano Morettin e Guidi Villani! Accidenti, una bella occasione … peccato non averlo saputo prima … ma l’idea di fotografare la Gerardia savaglia con l’acqua limpida mi alletta di più! Attendo la conferma da Salvatore fino alle 23:00 che non arriva … fin quando un messaggio mi segnala la cancellazione dell’immersione. Fortuna aver lasciato la porta aperta alla seconda opzione, mentre guardo i rigori di Italia-Spagna sostituisco oblò ed obiettivo sulla mia fotocamera Nikon D800 risistemando lo scafandro Isotta D800 con il 105 mm ed il nuovo flash Isotta AV100.

Alle 8:00 parto da Sorrento per raggiungere il porto di Baia, dove trovo tutti già pronti presso il Diving SeaPoint, nella comodissima sede a pochi metri dal mare e dal gommone. Mi vesto rapidamente e per le 10:00 siamo tutti in barca. Un breve trasferimento verso l’Isola di Nisida dove Guido ci porterà in un suo posticino speciale … Il clima sul gommone è dei più spensierati, con battute e sfottò che viaggiano veloci come il gommone sulle onde. Raggiungiamo la nostra meta e ci tuffiamo in un’acqua leggermente torbida, poco male, le nostre attrezzature per macrofotografia ci consentiranno comunque di realizzare buoni scatti … La parete è vasta e finalmente raggiungiamo il punto segreto … ci accolgono diversi gamberetti e nudibranchi, qualche ciprea e tante spugne.

Dopo circa 90′ risalgo soddisfatto, le foto del gambero vinaio sembrano buone … vedremo a casa. Raggiungo la barca per ultimo, risalgo in fretta e, mentre rientriamo al Diving, iniziano le battute feroci nei confronti del povero Enzo che, unico e solo del gruppo, non ha visto neanche l’ombra di un vinaio! Solo il tempo di una veloce doccia e via, digiuno, verso casa per andare al mare con le mie bambine. Peccato solo per non aver potuto addentare l’enorme mozzarella acquistata da Guido per l’occasione!