Archivi categoria: Safari Fotografico Subacqueo

Giuria X Trofeo Poseidon Safari Fotosub 2019

La sveglia suona prestissimo, ho appuntamento alle 6.50 con Gianmarco in Piazza Sant’Antonino, poi passiamo a prendere il presidente Antonio e ci dirigiamo verso Napoli. Usciamo a San Giovanni a Teduccio a recuperare Gianpiero e finalmente raggiungiamo la base nautica della Lega Navale Italiana al Molosiglio. Oggi è in programma la decima edizione del trofeo di safari fotosub organizzato dal Poseidon Team A.S.D., valevole come gara selettiva per il campionato italiano 2020. Anche ieri c’è stata una gara identica organizzata dalla Lega Navale di Pozzuoli ed oggi, al termine della giornata in mare, sarò protagonista, con Filippo Massari e Virgilio Liguori, della giuria delle due gare selettive.
In verità, il mio compito durante le operazioni di mattutine sarà quello di Direttore di Gara, dovendomi occupare dei controlli delle fotocamere dei concorrenti, dello svolgimento in mare della competizione e della consegna finale delle schede di memoria dove sono archiviate le foto scattate dai concorrenti. L’atmosfera è amichevole, l’occasione di vedere tanti amici venuti anche da lontano, dopo una breve colazione siamo tutti in barca e partiamo per raggiungere lo specchi d’acqua antistante il lungomare di Napoli, proprio sotto il Castel dell’Ovo. La giornata è soleggiata e la temperatura ottimale, c’è solo una leggera onda che inizialmente mi causerà un discreto disturbo alla digestione, il cornetto infatti mi va su e giù … alle 10 viene dato inizio alla competizione, con leggero ritardo che ci fa decidere in una riduzione di 15 minuti rispetto all’orario programmato di 4 ore. Quattro ore sono lunghe quando non hai nulla da fare in barca, avrei voluto immergermi con loro vista l’acqua abbastanza limpida. Dopo un paio d’ore mi trasferisco sul gommone di Dario per consentire il rientro dell’esordiente Claudia che, avendo terminato la batteria della sua Canon, viene riaccompagnata a terra da Bruno con il gommone LNI per farle fare la doccia in anticipo, senza attendere bagnata in barca il termine della gara per altre due ore. Sul gommone di Dario riesco anche a stendermi più comodamente ed attendere la fine della gara che viene conclusa alle 13:45. Recuperiamo i soliti ritardatari Francesco e Dario, facciamo subito rientro alla base dove vengono lavate le attrezzature e smontate le memory cards dalle fotocamere per essere consegnate.
Aspettiamo nella saletta attrezzata per noi che ci venga servito il pranzo e subito dopo iniziamo le operazioni di giuria, partendo ovviamente dalla gara di ieri. I lavori proseguono speditamente e , dopo il controllo finale delle foto viene decretata la classifica finale dove Crimaldi primeggia e viene invitato a “bagnare” il suo successo.
Riprendiamo subito dopo le operazioni di giuria passando alla gara del Poseidon Team, anche questa volta le operazioni procedono spedite, con i concorrenti che assistono alle votazioni delle foto. Terminiamo così la giuria ed effettuiamo le modifiche alle schede concorrenti per correggere le errate attribuzioni di specie effettuate dal gruppo di convalida e finalmente possiamo decretare i vincitori e premiarli. Grande successo di Liguori ma anche di Crimaldi che viene premiato anche per la foto più bella. Ad Antonio Mario invece il premio Best Hunter.
Ci salutiamo e alle 20 ci mettiamo in auto, troviamo un traffico impazzito a via Marina, a causa anche del rientro dei tifosi dallo stadio San Paolo, dopo aver raggiunto casa di Gianpiero le tappe successive sono quelle di Virgilio, venuto a Napoli in treno, Gianmarco ed Antonio. Sono a casa alle 22, stanco anche senza essere andato in acqua, ma molto soddisfatto per aver contribuito alla buona riuscita della manifestazione. Accendo il computer e ricevo una bella email nella quale mi vengono richiesti 5 files RAW da un prestigioso concorso internazionale, speriamo bene e VIVA il POSEIDON TEAM A.S.D.!

IX Trofeo Poseidon Team

Quella di oggi è stata una giornata importante per il Poseidon Team A.S.D., si è svolta la IX edizione del nostro trofeo di safari fotografico subacqueo a Napoli, in collaborazione con la Lega Navale. Ho fatto da direttore di gara restando in gommone per 4 ore tra la pioggia ed il tiepido sole, poi ho concluso la giornata da presidente di giuria anche per la gara selettiva organizzata ieri dalla Lega Navale di Napoli. 

Marevivo – Pulizia dei Fondali

Approfittando delle buone condizioni meteorologiche della mattina sono andato in acqua (eccezionalmente senza fotocamera) con i miei soci della delegazione Marevivo di Sorrento e Penisola Sorrentina a pulire i fondali antistanti gli stabilimenti balneari cittadini. Oltre a mio padre Enrico,  sono intervenuti i miei amici dell’associazione  Cousteau, il gruppo subacqueo S.Erasmo di Napoli ed il mio amico e socio del Poseidon Team A.S.D. Gianmarco Giordano, istruttore Apnea Academy. Alle 9 siamo scesi in acqua e per oltre 120 minuti siamo stati impegnati a raccogliere il materiale “estraneo” depositato sul fondo marino. Da un tubo di gomma che ho riportato a terra è poi venuta fuori una piccola polpessa che, dopo le foto di rito, è stata prontamente riportata in mare.

Al termine della mattinata, dopo un violento temporale, sono andato ad una riunione del Poseidon Team, preliminare all’organizzazione del 38 Campionato Italiano di Safari Fotosub 2018 che si svolgerà a Sorrento/Massa Lubrense dal 9 al 14 ottobre.

 

Mitigliano con Antonio e Giancarlo

Grande giornata del Poseidon Team A.S.D. quest’oggi! Giancarlo Crimaldi è in viaggio da Napoli per Sorrento con il suo gommone, io ed Antonio lo attendiamo al porto dopo aver trasportato le ingombranti attrezzature sugli scooter. Il tempo di saltare a bordo e siamo di nuovo in movimento verso la Cala di Mitigliano. Il mare è calmo ed il sole rovente, a tratti insopportabile con una temperatura dell’aria percepita vicina ai 50°C. 


Giancarlo ha intenzione di provare ad utilizzare un grandangolare sulla sua Isotta D500, per cui montiamo il mio minidome con il 10.5 mm per fargli fare qualche prova, io invece ho montato il 105 mm sulla Isotta D7200, Antonio Mario invece è alle prese con le prove con flash esterno della sua Canon G16. 

Quando ci tuffiamo, nella baia regna una sufficiente calma. Acqua discreta, non limpidissima.  Programmo con Antonio un giro in senso antiorario, mentre Giancarlo spazierà in apnea in superficie. Come al solito si incontrano decine di specie ittiche diverse, un vero paradiso per i “safaristi” ed un ottimo campo di allenamento per gli atleti del Poseidon Team. Devo combattere con un iniziale scarso feeling con la configurazione montata, spesso mi “perdo” i soggetti quando sono troppo vicini. Dopo un poco di rodaggio comincio a “carburare”. Trascorriamo oltre 120′ sott’acqua, vedo volare davanti a me anche un’aquila di mare, fin troppo vicina per riuscire a fotografarla per intero, fin quando risaliamo sul gommone.

Giancarlo è ancora in acqua, lo avvisiamo di avvicinarsi a noi perché ci sono due bellissime meduse polmone, e con l’obiettivo grandangolare è il caso di fotografarle! Si avvicina e inizia a scattare. Lo vedo molto distante dal soggetto, non abituato ad usare questa ottica … mi tuffo solo con la maschera e lo “spingo” vicinissimo ai tentacoli urticanti. Lo assisto suggerendo le posizioni migliori per immortalarle …. infine risaliamo affamati. Torniamo a Sorrento dove mangiamo un gustoso gelato ed il “doveroso” caffè post immersione. Ci salutiamo felici per la bellissima giornata trascorsa insieme. 

Puolo con Antonio Mario

Faccio qualche telefonata per organizzarmi perché al diving non c’è posto, con un gruppo numeroso in uscita … mi organizzo per una uscita da terra con il mio amico Antonio Mario, per assisterlo nei suoi allenamenti in vista del Campionato Italiano di Safari Fotosub in cui difenderà i colori del Poseidon Team A.S.D. insieme a Gianpiero Liguori, Giancarlo Crimaldi e Mimmo Tritto. Così, dopo aver recuperato le attrezzature in garage, passo a prenderlo sotto casa. Raggiungiamo la spiaggia di Puolo ma ci accorgiamo di aver dimenticato la boa segnasub! Iniziamo a rientrare in garage ma la fortuna vuole che lungo la strada incontro i miei amici Nicola ed Antonella dell’Associazione Jacques Cousteau … loro hanno il pallone! Giro l’auto e torno in spiaggia a preparare le attrezzature.

Sono le 9:00 e la spiaggia è già colma di bagnanti … fortunatamente il posto dove abitualmente ci vestiamo è libero così guadagniamo subito l’acqua anche perché la temperatura è torrida.

I primi metri sono bianco latte a causa della risacca, poi fortunatamente la visibilità migliora di molto. Ci fermiamo quasi subito a fotografare alcuni saraghi a pochi metri d’acqua, poi scendiamo sul sabbione che di solito “frequentiamo” di notte. Sul pendio ci sono alcuni rombi, i pesci lucertola, le tracine ed i pesci pettine. Anche una piccola seppia si lascia sorprendere prima di fuggire via spruzzando il nero. Proseguiamo lungo la parete dove vediamo incontriamo un tordo ocellato indaffarato nella costruzione del nido ed alcune piccole cernie, brune e dorate. Ritorniamo dopo circa 120′ nell’acqua torbida piena di bagnanti. Concludiamo la bella giornata al bar a Sorrento con un bell’aperitivo.

Safari a Nerano con Antonio e Giancarlo

Un vento gelido da Nord soffia da giorni rendendo il mare agitato, fortunatamente la Penisola Sorrentina ha un versante Sud …. che è riparato dal vento. La temperatura è comunque molto rigida fin dal mattino, con l’auto che alle  8:00 segna 3°C. Passo a prendere Antonio a casa, ci fermiamo a prendere il caffè e ci avviamo a Nerano dove ci raggiungerà il nostro compagno d’immersione Giancarlo che proverà per la prima volta una fotocamera reflex. Quando arriviamo a Marina del Cantone il paesaggio è idilliaco, il mare calmo, un caldo sole ed il cielo limpido, con vento assente. Scarichiamo le attrezzature e ci vestiamo sulla spiaggia, da cui partiamo per il nostro giro. L’acqua sotto costa è biancastra, mentre più al largo si pulisce ma non è cristallina come appariva dall’alto. Trascorriamo oltre 120′ tra le “isole” di Posidonia oceanica e le radure sabbiose. Ci divertiamo così ad effettuare un pò di scatti, un allenamento in vista delle future gare selettive di safari fotosub per gli atleti del Poseidon Team A.S.D.. Ritornare a “caccia” di pesci è stato emozionante, devo però confessare di aver perso lo smalto di un tempo, nell’avvicinamento dei pesci e nel riuscire a “beccarli” prima di vederli sparire tra le verdi foglie, mentre i miei amici mostrano un elevatissimo potenziale. Giancarlo infatti ha subito familiarizzato con la mia Nikon D7200 in custodia Isotecnic, mentre Antonio affina il suo feeling con il flash Inon S2000 e la sua Canon, i loro progressi mi fanno ben sperare, peccato che il nostro pluricampione Gianpiero non sia riuscito a venire con noi. 

Si chiude così l’anno 2016 …. speriamo in un 2017 ricco di foto, immersioni e … premi!

 

 

Marina Grande con i Safaristi – Immersione Notturna

La giornata odierna è proprio impegnativa, inizia prestissimo con l’organizzazione di una gara di Safari Fotografico Subacqueo a Sorrento e si conclude con una bella immersione notturna e cena con tanti amici fotografi.

Dopo un cambio di programma a causa del mare agitato a Nerano, decidiamo di svolgere la gara selettiva di Safari Fotosub organizzata dal Poseidon Team A.S.D. alla Spiaggia San Francesco di Sorrento. Sono presenti fotografi da ogni parte d’Italia, Campania, Liguria, Calabria, Puglia, Lazio e Friuli. Gli atleti si tuffano in acqua alle 10 ed escono alle 14, stanchi ed infreddoliti. Mentre alcuni di essi rientrano in hotel, io mi preparo per andare finalmente in acqua con alcuni di essi a Marina Grande, per mostrare loro le bellezze celate dal mare della Penisola Sorrentina.

Alle 18:30 vado a prendere Mimmo Tritto in hotel, poi recupero Claudio Zori, mentre Mauro Apuleo è già sceso giù al porto ma da solo, Ciccio Sesso è stremato dopo la gara e ha dato forfait.

Parcheggiamo le auto sul molo a un metro dalla scaletta, meglio di così non si può. L’acqua sembra cristallina, il mare calmo con una mezza luna in fase crescente. Le premesse sono ottime, spero di non deludere le attese dei miei amici. Ci tuffiamo dalla scaletta nell’acqua bassa a causa della bassa marea ed iniziamo la discesa. Mi avvio lungo il pendio ma i miei compagni si sono fermati nei primi metri d’acqua, non è questo il programma e torno indietro per “richiamarli all’ordine” e seguirmi, ma mi accorgo immediatamente che la serata è iniziata bene! Una coppia di cavallucci marini di colore giallo è subito “preda” dei tre fotosub che si mettono in fila per fotografarli. Alla fine “rubo” qualche scatto anche io, ma concedo a loro la possibilità di fotografarli. Intanto inizio a cercare qualcos’altro, trovo una pennatula bianca ma loro sono ancora fermi a scattare agli ippocampi. Scendo più in fondo e finalmente trovo il soggetto richiesto dai miei amici …. il Pesce San Pietro. Un grosso esemplare, si muove a mezz’acqua in cerca di prede, segnalo subito la presenza e Mauro è il primo a raggiungermi. Scattiamo insieme tenendolo tra le nostre fotocamere, poi sopraggiunge Claudio. Siamo a -35 metri e la deco da iniziare, Claudio segue il pesce oltre i -40 metri ed io lo osservo dall’alto, sono costretto a risalire e resto in apprensione fin quando non lo vedo rientrare, ha incontrato anche un piccolo pesce balestra! Risaliamo a bassa quota dove Mimmo è rimasto a fotografare ancora i gialli pinnuti con il suo nuovo Snoot Snooty, noi invece ci dedichiamo alla ricerca dei gamberi vinai. Dopo qualche minuto di ricerca, trovo due gamberetti e li mostro a Claudio e Mauro che sono vicini a me. Non resta che concludere l’immersione e risalire, a fatica, dalla scaletta. A terra troviamo Ciccio, Alessandra e Patrizia che sono scesi al borgo per salutarci e per la cena. Concludiamo così la serata presso il ristorante Zì ‘Ntonio del mio amico Salvatore Russo. Ora si può finalmente andare a letto!

 

 

Spiaggia San Francesco con Antonio

Non appena rientrato a casa dopo la trasferta a Bologna per ritirare il premio nel Portfolio Reflex del Concorso Divers For Africa 2015, entro nello studio e metto sotto carica le batterie. Domani mattina ho appuntamento con il Presidente del Poseidon Team A.S.D. per visionare il campo di gara della gara selettiva per i Campionati Italiani di Safari Fotografico Subacqueo 2016 che organizzeremo il 6 dicembre a Sorrento. Alle 7:30 arrivo a casa sua, carichiamo le attrezzature sugli scooter e ci dirigiamo al porto di Sorrento dove parcheggiamo e iniziamo a prepararci. Mentre io indosso la muta stagna, appena riparata per un foro sul ginocchio, Antonio è già pronto già da casa, avendo indossato sotto la doccia la sua muta da apnea. Deve attendermi qualche minuto, prima che sia pronto a seguirlo lungo la stradina che ci porta alla “palafitta” da cui ci immergeremo con le bombole.

Scendiamo in acqua e ci dirigiamo subito al di fuori delle scogliere frangiflutti, l’acqua è abbastanza limpida, ma la presenza di pesce è scarsa. Antonio è alle prese con delle prove di assetto e fotografiche, io lo accompagno in cerca di qualche spunto fotografico. La mattinata non è particolarmente propizia, mi accontento di qualche scatto di interesse biologico e di conservazione ambientale. Dopo circa 150′ risaliamo per far ritorno a casa dove sciacquo tutta l’attrezzatura  prima di andare a pranzo da amici con tutta la famiglia.

Spiaggia San Francesco con Poseidon Team A.S.D.

Ogni tanto si prova a rinnovare momenti del passato, per riassaporarne le piacevoli sensazioni. Complici i miei amici del Poseidon Team A.S.D., oggi sono tornato in acqua a “caccia” di pesci con la mia fotocamera, come ai bei tempi andati.

Di primo mattino mi raggiunge Gabriella, passiamo al garage cambiamo auto, poi preleviamo il presidente Antonio ed infine mio fratello Arturo. Raggiungiamo il porto di Sorrento per andare alla Spiaggia San Francesco per visionare il campo gara della prossima gara selettiva di safari fotografico subacqueo che organizzeremo l’1 novembre.

Ci tuffiamo dalla spiaggia mentre sopraggiunge con il suo gommone direttamente da Baia, un nostro nuovo associato, Giancarlo Crimaldi, Campione Italiano 2014 della categoria Apnea Compatte. L’acqua all’interno delle scogliere è torbida, mentre migliora all’esterno. Trascorriamo oltre 180′ in acqua fermandoci ogni tanto per scambiare qualche considerazione. Gabriella mi segue passo passo, cercando di catturare tutti i segreti dell’agguato e della ricerca. Le mostro anche un bel cavalluccio marino, nascosto tra le foglie di posidonia, poi una spigola ed un carangide che si sono aggregati ad un branco di salpe. Risaliamo sulla spiaggia tra i turisti stranieri che nel frattempo sono scesi a fare il bagno a Sorrento in tempo per tornare a pranzare a casa con la famiglia.

2013-05-14 Addio all’Agonismo FIPSAS

…. dopo lunga meditazione, ho maturato la sofferta decisione di abbandonare l’attività agonistica Fipsas, alla ricerca di nuovi stimoli ed ispirazione per il futuro.
Un saluto a tutti i concorrenti che ho incrociato in questi anni, ma soprattutto un abbraccio affettuoso a quelli a cui sono particolarmente legato e che ricambiano sinceramente.

  • David Salvatori in bocca al lupo caro Marco, troverai sicuramente nella tua storia personale e famigliare gli stimoli per un futuro avvincente, hai tutte le qualita’ umane ed artistiche per scrivere altre magnifiche pagine di vita vissuta nel e per il Mare. Ti sono vicino, un abbraccio. David
  • Graziella Basile Marco ….. Avrai i tuoi buoni motivi … e quindi ti auguro che siano scelte piene di successi e serenità. E’ stato bello condividere con te momenti (anche se pochi…) molto significativi e spero di poterti incontrare ancora per poterne ripetere la simpatia. Un abbraccio affettuoso.
  • Marco Gargiulo non mi diverto più …. mi manca la “poesia” ….. spero di ritrovarla in giro per il mondo … subacqueo
  • Santo Tirnetta Marco mi dispiace… tu sei un grande campione di una simpatia infinita ci mancherai lo sai quanto ti stimo … spero di incontrarti presto in giro magari se fai un salto in terra sicula….fammi un fischio !!!!
  • Salvatore Cafiero  capisco la tua decisione sei un gran signore…!
  • Raffaele D’Aniello Queste decisione sono sempre molto sofferte ma quando le prendi ti assicuro che ti senti meglio,libero e sopratutto con tanta voglia di ritrovarei le tue emozioni …quelle vere e non più ritrovarti a seguire quelle degli altri.
  • Marco Giuliano Ne abbiamo parlato spesso e questa decisione è solo da accettare senza commenti, chi volesse trovare per forza delle dietrologie farebbe un grande errore, quando scrivi mi manca la poesia e…non mi diverto più ti capisco e ti sono vicino perchè fare fotografia non è, per come la penso io un mero schiacciare il pulsante della custodia ma c’è dietro tutta una filosofia che tu hai, me ne hai sempre parlato e che forse nelle gare non trovavi più……….. la troverai di nuovo in altre cose e magari lo spero viamente la troveremo assieme in giro per il mondo, come sai sono appena tornato da un viaggio fantastico con Cri e David dove la serenità e l’unità di intenti oltre una sempre crescente amicizia si è consolidata sempre più e non vedo l’ora che si possa ripetere anche assieme a te, le risate di Tremiti mi mancano un sacco !!. Per ora, caro Marco ti aspetto qui a Numana per ridere, divertirci e scattare insieme. Ciao Campione, un forte abbraccio Marco
  • Toni Palermo mi dispiace…ti stimo!
  • Maria Matrone Nuove sfide ti attendono…..
  • Vito Giannecchini Ml dispiace , Buon tuffi comunque è buoni scatti, ( come al solito). Ciao
  • Roberto Spinsanti la tua decisione non si discute….. io spero di vederti presto a numana e fare qualche tuffo insieme, ciao grande!!!!
  • Apnea Lnipozzuoli Scuolapnea marcoli che dire..sai che non sono affatto d’accordo… avrei io una idea per te… abbandona le bombole e datti all’apnea master!!
  • Mauro Apuleo A Tellaro meditavi ora hai deciso ma l’agonismo e’ solo una delle tante espressioni di fare fotosub, se finisce quel tipo di divertimento ci sono tanti altri modi per divertirsi fotografando il nostro mare e sicuramente tu hai anche la fortuna di vivere in un posto dove c e’ solo l’imbarazzo della scelta. Accantona l agonismo e se tornerà’ la voglia ti confronterai di nuovo, le tue soddisfazioni fino ad oggi te ne sei prese parecchie, a presto Ciao.
  • Giulia Ruotolo Rimani il campione, anzi forse ora lo diventi ancora di piu,i compromessi a volte distruggono quello che in libertà esprimiamo ancora meglio.
    Giorgio Cavallaro Uwp 15 maggio
    Sono venuto ora a conoscenza della decisione di Marco Gargiulo di lasciare il mondo delle gare FIPSAS… Volevo fare i complimenti per la strepitosa carriera di un grande campione che è riuscito a vincere più volte il campionato italiano di…Visualizza altro
    uwphotographers: UWP: MARCO GARGIULO
    www.uwphotographers.net
    • Giorgio Cavallaro Uwp Marco sarà presente il 07 Giugno a Ventotene in occasione del 1° Trofeo Isotta
    • Marco Gargiulo Caro Giorgio Cavallaro Uwp ci vediamo presto! Grazie dell’affetto!
    • Giorgio Cavallaro Uwp Ciao Marco e a prestissimo

      Poseidon Team: Marco Gargiulo lascia l’agonismo

      Scritto da FipsasPrimo Piano17 maggio 2013

      Non si era dato peso al suo post, ma poi la conferma. Marco Gargiulo pluricampione italiano di Safari Fotografico Subacqueo non gareggerà più. L’atleta del Poseidon Team ha deciso di dire basta. Anni e anni a fotografare pesci e flora marina con successi riconosciuti a livello nazionale ed internazionale non sono bastatati e Gargiulo ha detto basta. Queste le poche righe con cui ha deciso di appendere la macchina fotografica ed il suo involucro al muro. 

      “…. dopo lunga meditazione, ho maturato la sofferta decisione di abbandonare l’attività agonistica Fipsas, alla ricerca di nuovi stimoli ed ispirazione per il futuro”.

      Un saluto a tutti i concorrenti che ho incrociato in questi anni, ma soprattutto un abbraccio affettuoso a quelli a cui sono particolarmente legato e che ricambiano sinceramente. Quando qualcuno dei suoi amici gli ha chiesto ulteriori delucidazioni in merito alla sua decisione, il campione costiero ha postato: “non mi diverto più …. mi manca la “poesia” ….. spero di ritrovarla in giro per il mondo … subacqueo”.