Archivi categoria: Pulizia Fondali

Pulizia dei Fondali a Sorrento

Quest’oggi giornata dedicata a ripulire il mare della mia Sorrento. Presso la spiaggia di San Francesco a Sorrento, sono sceso in campo insieme ai miei soci del Poseidon Team A.S.D per effettuare la pulizia dei fondali in collaborazione con Luigi Di Prisco e l’Area Marina Protetta Punta Campanella che ha messo a disposizione il battello spazzamare.
Appuntamento ore 8:00 in piazza Tasso per la colazione al bar, poi tutti in spiaggia attrezzati con retini e ceste per effettuare le operazioni di “bonifica” dello specchio d’acqua interno ed esterno alle scogliere degli stabilimenti balneari di Sorrento. Mentre tutti i sub in apnea si manterranno all’interno per motivi di sicurezza, io e Francesco De Rosa dell’Associazione Jacques Cousteau, siamo usciti all’esterno con le bombole per recuperare materiale a maggiore profondità. Nonostante la fotocamera tra le mani, ho raccolto svariate bottiglie e lattine, ma anche ceneriere, bicchieri ed asciugamani che ho passato a Francesco che non aveva più dove metterle. 
Al termine di un paio di ore di “pesca” rientriamo tutti a terra dove ci fermiamo soddisfatti a gustare una bibita fresca al bar. 
Tanti i rifiuti raccolti,  un segno tangibile della presenza della società civile a favore della salvaguardia dell’ecosistema marino.

Pulizia dei Fondali – Marina Grande di Sorrento

A distanza di qualche mese a causa delle avverse condizioni meteomarine, finalmente stamattina siamo pronti per andare in acqua a pulire i fondali della Marina Grande di Sorrento. Il consigliere comunale Luigi di Prisco ha infatti radunato le varie associazioni di subacquei, forze dell’ordine e associazioni ecologiste, per raccogliere i rifiuti sommersi all’interno ed all’esterno delle scogliere del borgo marinaro. Dopo la colazione ci siamo riuniti per un briefing tecnico prima di iniziare le operazioni di recupero in mare. Alle 10 è quindi iniziata la “pesca” di tutto ciò che in acqua non deve restare, i sub si sono impegnati ad eliminare manualmente nasse, reti, bottiglie e rifiuti per un ammontare di oltre 3000 kg, un vero successo.

Per me è stata anche l’occasione giusta per “collaudare” la nuova muta stagna E-Lite della SANTI, che da oggi si aggiunge ai miei partner tecnici.  Ovviamente segue un gradito ringraziamento a Fabio Petricelli di Sub Evolution Baia. 

In ogni caso, acqua torbida ed un piccolo pesce San Pietro che non sono riuscito a fotografare al meglio. 

05 giugno 2010 “Adotta una stella…per un golfo più blu”

Ore 6:45 – Il guardiano della cooperativa mi viene incontro sulla banchina del porto, chiedendomi: “Dottò, già uscite con la barca? I marinai non sono ancora arrivati …. ve la prendete voi la barca?“. “Certo, basta che mi accompagnate con il gommone a caricare l’attrezzatura direttamente a bordo!” .

Dopo pochi minuti in banchina arrivano mio padre Enrico e mio fratello Arturo, poi anche i soci del Poseidon Team A.S.D.: Antonio – il presidente , Enzo – il vicepresidente, insieme a Maurizio, Enzo, Salvatore, Giovanni, Elio, Aldo, Arturo. Brevissimo breafing e siamo già in partenza verso le scogliere antistanti gli hotel Riviera e Parco dei Principi. Alle 7:30 siamo già tutti in acqua in cerca di rifiuti da recuperare!

Mi faccio portare nella zona dove avevo identificato alcuni “pezzi” importanti e subito cominciamo il recupero con i palloni da sollevamento. Una volta portati in superficie vengono via via sistemati nel barchino. L’acqua fortunatamente è pulita e la visibilità consente agevoli operazioni anche ai nostri soci impegnati nella ricerca in apnea. Il tempo trascorre tra lattine e cavi elettrici, un telefonino ed una batteria per auto, due transenne, alcuni tubi e traverse per impalcature edili ….. E’ incredibile la capacità dell’uomo nel deturpare l’ambiente in cui vive …..

Alle 9:45 ad attenderci in spiaggia, Giovanni il presidente del CMEA, gli amici della Stazione Zoologica A. Dohrn, il direttivo Lion’s Penisola Sorrentina, l’amica Mariangela di Futuro Mare, il responsabile di Penisolaverde e soprattutto ….. 150 bambini e relative maestre delle scuole elementari di Sorrento!

L’accoglienza a noi sub è eccezionale, veniamo circondati dai bambini incuriositi dai nostri indumenti e dai rifiuti recuperati in mare, il sottofondo sonoro è garantito da una banda musicale che si esibisce sulla spiaggia, mentre il camion di Penisolaverde preleva con la gru il materiale raccolto per differenziarlo adeguatamente.

Alle 10:30 interviene il Sindaco di Sorrento per premiare i bambini con i “quadri fotografici” che ho realizzato per questa manifestazione. All’atto della consegna ciascun bimbo è stato invitato a decidere il nome assegnato all’organismo marino adottato simbolicamente; il quadretto appeso nelle loro camerette servirà a ricordare gli insegnamenti sullo smaltimento dei rifiuti e l’esperienza vissuta oggi e durante le lezioni di biologia marina svolte nell’anno scolastico.