Archivi categoria: La Cattedrale

La Cattedrale di Porto Cesareo

Inizia la competizione e, per essere sul campo gara insieme ai concorrenti, sono costretto anche oggi ad una sveglia alle 6:30. Colazione sul terrazzino del B&B e subito corro al Diving Costa del Sud dove i partecipanti sono radunati alle 7:15 per effettuare i controlli pre-gara. Mi tocca così anche una intera sessione di foto con i vari fotosub per dare inizio alla competizione. Le attrezzature sono state tutte caricate sulla barca e sul gommone che si trasferiranno con un’ora di navigazione a Porto Cesareo, ma senza i subacquei che invece vengono portati sul posto con un pulmino messo a disposizione dagli organizzatori. Alle 8 di mattina parte il bus ed io sono in prima fila per effettuare i selfie di rito. 

Arriviamo alle 9 a Porto Cesareo e qui sul porto si iniziano a montare le fotocamere, in attesa dell’arrivo delle barche. Quando le barche sono in banchina, inizia anche la vestizione fino al rituale megaselfie d’inizio gara.

Lasciamo andare via tutti i concorrenti mentre io salgo a bordo del gommone dell’A.M.P. di Porto Cesareo in compagnia di Graziano, Gianluca e Chiara per andare a fare qualche scatto sul campo gara. L’imbarcazione è tutta a mia disposizione e ne sono molto onorato. Si decide di andare nel punto chiamato “La Cattedrale”, al centro del campo gara. Per non arrecare disturbo agli atleti, decido di non entrare all’interno della grotta, avendola visitata già lo scorso anno. Proseguo lungo la balza rocciosa ed incontro alcuni fotosub, mi allontano da loro trovando qualche piccolo anfratto con le pareti ben ricoperte di spugne e madrepore. Resto in acqua una trentina di minuti perchè il gommone deve ritornare in porto per svolgere altre mansioni. Risalgo così a bordo e ce ne torniamo in porto, mentre la gara prosegue con il cielo che si sta coprendo di nuvole. Mentre attendiamo il rientro del gruppo, resto vestito e mi tuffo di nuovo in acqua in apnea per fotografare una coppia di germani reali che nuota all’interno del porto. Ovviamente quando entro in acqua la coppia si allontana. Decido così di andare a scattare qualche foto ai pescherecci ormeggiati, con la speranza di sorprenderle mentre si spostano tra le boe e le barche. Quando rientrano le barche ormai la pioggia è imminente, ci si spoglia in fretta e si ritorna in bus a Santa Caterina mentre le barche rientrano via mare. 

Arrivati al diving lavo tutta l’attrezzatura e mi sposto presso il bar dove, in compagnia di Mimmo, Andrea e Rosa, prendiamo un aperitivo, mangiamo un panino e gustiamo i dolcini offerti dal mio amico Mimmo Tritto. Mentre tutti sono intenti a sostituire le bombole e cambiare le ottiche alle fotocamere, in previsione della seconda immersione che si effettuerà a Punta Lea, me ne vado a riposare, saltando l’immersione, mentre il meteo migliora di nuovo. 

Alle 18:00 ritorno al diving per sistemare i borsoni sub in previsione della partenza di domani, quando, dopo la giuria, prenderemo la via di casa. Approfitto così per fare una passeggiata e mangiare un gelato. In serata ci spostiamo presso una bellissima masseria, dove ceniamo tutti insieme e dove riceviamo un bellissimo e gradito omaggio, un disegno-caricatura realizzato per ciscuno dei giurati.