Archivi categoria: Bagni Salvatore

Marevivo – Pulizia dei Fondali

Approfittando delle buone condizioni meteorologiche della mattina sono andato in acqua (eccezionalmente senza fotocamera) con i miei soci della delegazione Marevivo di Sorrento e Penisola Sorrentina a pulire i fondali antistanti gli stabilimenti balneari cittadini. Oltre a mio padre Enrico,  sono intervenuti i miei amici dell’associazione  Cousteau, il gruppo subacqueo S.Erasmo di Napoli ed il mio amico e socio del Poseidon Team A.S.D. Gianmarco Giordano, istruttore Apnea Academy. Alle 9 siamo scesi in acqua e per oltre 120 minuti siamo stati impegnati a raccogliere il materiale “estraneo” depositato sul fondo marino. Da un tubo di gomma che ho riportato a terra è poi venuta fuori una piccola polpessa che, dopo le foto di rito, è stata prontamente riportata in mare.

Al termine della mattinata, dopo un violento temporale, sono andato ad una riunione del Poseidon Team, preliminare all’organizzazione del 38 Campionato Italiano di Safari Fotosub 2018 che si svolgerà a Sorrento/Massa Lubrense dal 9 al 14 ottobre.

 

Pulizia dei Fondali a Sorrento

Quest’oggi giornata dedicata a ripulire il mare della mia Sorrento. Presso la spiaggia di San Francesco a Sorrento, sono sceso in campo insieme ai miei soci del Poseidon Team A.S.D per effettuare la pulizia dei fondali in collaborazione con Luigi Di Prisco e l’Area Marina Protetta Punta Campanella che ha messo a disposizione il battello spazzamare.
Appuntamento ore 8:00 in piazza Tasso per la colazione al bar, poi tutti in spiaggia attrezzati con retini e ceste per effettuare le operazioni di “bonifica” dello specchio d’acqua interno ed esterno alle scogliere degli stabilimenti balneari di Sorrento. Mentre tutti i sub in apnea si manterranno all’interno per motivi di sicurezza, io e Francesco De Rosa dell’Associazione Jacques Cousteau, siamo usciti all’esterno con le bombole per recuperare materiale a maggiore profondità. Nonostante la fotocamera tra le mani, ho raccolto svariate bottiglie e lattine, ma anche ceneriere, bicchieri ed asciugamani che ho passato a Francesco che non aveva più dove metterle. 
Al termine di un paio di ore di “pesca” rientriamo tutti a terra dove ci fermiamo soddisfatti a gustare una bibita fresca al bar. 
Tanti i rifiuti raccolti,  un segno tangibile della presenza della società civile a favore della salvaguardia dell’ecosistema marino.

Monica Priore

Oggi mi sono dedicato a fare assistenza e qualche foto alla traversata a nuoto dell’atleta diabetica Monica Priore. Il Dott. Luciano Improta, medico diabetologo della A.S.L. NA3SUD in collaborazione con la F.A.N.D., la Croce Rossa Italiana e la Lega Navale di Sorrento, ha organizzato una manifestazione dimostrativa invitando l’atleta Monica Priore a nuotare nelle acque della penisola sorrentina per valorizzare l’attività sportiva nei pazienti diabetici. Ci siamo quindi mossi dal porto di Sorrento con le imbarcazioni d’appoggio e raggiunto la “Solara” al largo della quale Monica e altri atleti dello Swimming Sorrento si sono tuffati in acqua, scortati dalle canoe della Lega Navale e sotto la sorveglianza della Guardia Costiera.

La traversata è stata veloce a tal punto che io, con le pinne, riuscivo a stento a seguire il veloce gruppo di nuotatori con la pesante fotocamera tra le mani. Così, approfittando di qualche passaggio sul gommone, li ho intercettati più volte per riuscire a fotografarli nella loro impresa che si è conclusa con l’approdo a Sorrento presso lo stabilimento balneare Bagni Salvatore. Qui Monica è stata accolta da una gran folla che attendeva ansiosa il rientro degli atleti.

Spiaggia San Francesco con Poseidon Team A.S.D.

Ogni tanto si prova a rinnovare momenti del passato, per riassaporarne le piacevoli sensazioni. Complici i miei amici del Poseidon Team A.S.D., oggi sono tornato in acqua a “caccia” di pesci con la mia fotocamera, come ai bei tempi andati.

Di primo mattino mi raggiunge Gabriella, passiamo al garage cambiamo auto, poi preleviamo il presidente Antonio ed infine mio fratello Arturo. Raggiungiamo il porto di Sorrento per andare alla Spiaggia San Francesco per visionare il campo gara della prossima gara selettiva di safari fotografico subacqueo che organizzeremo l’1 novembre.

Ci tuffiamo dalla spiaggia mentre sopraggiunge con il suo gommone direttamente da Baia, un nostro nuovo associato, Giancarlo Crimaldi, Campione Italiano 2014 della categoria Apnea Compatte. L’acqua all’interno delle scogliere è torbida, mentre migliora all’esterno. Trascorriamo oltre 180′ in acqua fermandoci ogni tanto per scambiare qualche considerazione. Gabriella mi segue passo passo, cercando di catturare tutti i segreti dell’agguato e della ricerca. Le mostro anche un bel cavalluccio marino, nascosto tra le foglie di posidonia, poi una spigola ed un carangide che si sono aggregati ad un branco di salpe. Risaliamo sulla spiaggia tra i turisti stranieri che nel frattempo sono scesi a fare il bagno a Sorrento in tempo per tornare a pranzare a casa con la famiglia.

Bagni Salvatore

Primo giorno di ferie … al mare con le mie figlie e … l’Isotta D800! Oggi ho in programma di provare il nuovo oblò Isotecnic per il 105 mm Nikkor su cui ho montato direttamente la lente Subsee +10. Non ho portato con me nemmeno le pinne, poiché intendo fotografare le bavose sugli scogli affioranti dello stabilimento balneare; ho però montato due flash YSD1.

Tra un tuffo e l’altro delle mie figlie, mi immergo tra la folla di bagnanti incuriositi dalla voluminosa attrezzatura fotografica, mettendomi in cerca di peperoncini, bavose sfinge e qualche gamberetto. Anche nel pomeriggio ritorno in acqua, ma la visibilità pomeridiana e la bassa marea mi rendono le operazioni più complesse, costretto a scattare anche parzialmente fuori dall’acqua.

Bagni Salvatore

Il meteo ha fatto i capricci per tutta la settimana, bloccandomi anche sabato quando avevo programmato un tuffo con la family alla grotta di  Mitigliano. Stamattina allora, complice qualche ora di sole fuoriuscita miracolosamente alle nuvole distese lungo tutta la Penisola Sorrentina, sono sceso con le mie donne e nipoti in spiaggia,  portando con me solo la maschera e la mia Isotta D800 per provare il nuovo minidome  per il 10.5 mm.

Approfitto dell’acqua abbastanza pulita del primo mattino per fare qualche scatto in luce ambiente, ma senza le pinne le operazioni risultano alquanto complesse … decido allora di dedicarmi a qualche “follia fotografica” da astinenza da azoto!

Bagni Salvatore

Dopo la notte trascorsa ad ammirare Inghilterra-Italia 1-2 al mondiale brasiliano, la sveglia stamattina non suona … solo dopo le 13:00 scendiamo al mare giù da “Salvatore”. Sistemo l’attrezzatura fotografica e, dopo aver mangiato un panino con Lidia e Lorenza, mi tuffo per effettuare qualche prova con il Nikon 50mm f:1.8 montato al rovescio sulla mia Nikon D800E. Ho portato con me anche i due flash Sea & Sea YS D1  e due faretti Gralmarine montati in parallelo ai flash.

L’acqua è abbastanza limpida, inizio a cercare qualche soggetto statico da fotografare per familiarizzare con la tecnica. Un paguro fa al mio caso, così come una piccola stella. Dopo aver preso dimestichezza, ritorno sul tavolato dello stabilimento balneare per aprire lo scafandro e cambiare alcune regolazioni dell’obiettivo. Ritorno subito in acqua ed inizio a dedicarmi a qualche pesciolino: peperoncini e bavose.

Trascorro oltre 90′ in acqua fin quando, preso dal freddo, privo di muta, decido di andare a prendere un po di sole. Puntualmente, dopo pochi minuti, inizia a piovere! Non resta che asciugarsi rapidamente e rientrare a casa dopo una mitica “graffa” consumata al bar dello stabilimento.

2013-08-15 Ferragosto ai Bagni Salvatore

Le previsioni odierne erano quelle di tornare in acqua per scattare altre foto al Tubeworm Tree della Marina Grande di Sorrento, poi ho optato per un bagno in famiglia presso lo stabilimento “Bagni Salvatore” … ma ho portato comunque con me la fedele compagna Isotta D800. L’acqua è limpida e l’orario quasi ottimale per effettuare qualche scatto in controluce sotto le palafitte. Ho montato il Nikon 10.5 mm ma ho portato solo la maschera e lo snorkel. Mi tuffo subito nell’acqua pulita dello stabilimento e raggiungo i pali sommersi. I pesciolini ci sono e sono tanti, speriamo di riuscire a tenerli lì in posizione fino all’ora ideale quando i raggi del sole iniziano a penetrare tra le tavole di legno. Eseguo una infinità di tuffi, alcuni solo per controllare l’inquadratura migliore, altri per provare le impostazioni ottimali … altri ancora per “spostare” i pesciolini nel posto giusto!

Dopo oltre un’ora di lavoro, risalgo esausto per il pranzo … a questo punto non resta che dedicarsi al sole ed alla famiglia fino a sera!

2013-06-29 Bagni Salvatore

La pioggia della prima mattina ci ha fregato, facendoci abortire l’uscita per un’immersione con Gargiulo Senior … “ripieghiamo” per un bagno presso lo stabilimento balneare “Salvatore”. Porto con me le tre bambine (Lorenza, Lidia e …. Isotta) approfittando del sole che nel frattempo è uscito e dell’acqua limpida che ci regala il mare di Sorrento in questi giorni. Approfitto subito per buttarmi all’interno delle scogliere e sfruttare la calma che regna in questo momento, prima che i bagnanti, incoraggiati dal sole, comincino a tuffarsi nell’acqua limpida. Le condizioni di luce non sono ottimali, il sole è ancora troppo alto e proietta ancora una intensa ombra sulle cabine giallo-verdi dello stabilimento. Comincio comunque ad effettuare degli scatti, più tardi nel pomeriggio, con il sole più angolato, riesco a realizzare l’immagine che avevo in mente. Giusto in tempo perché di lì a mezz’ora, il maltempo ritorna a colpire lo specchio d’acqua, costringendo gran parte dei bagnanti, compresa la mia famiglia, a ritornare a casa prematuramente.

2013-06-22 Punta Campanella

Dopo i festeggiamenti per San Luigi di ieri sera, la sveglia alle 7:00 è  una vera sofferenza … solo mezz’ora dopo sveglio anche Lorenza per andare all’appuntamento al porto con Mariangela di Futuro Mare. Il meteo è ottimale con un sole caldo ed il mare calmo. Raggiungiamo in anticipo la sede del diving per ricomporre la borsa di Lorenza e prendere la mia lasciata a bordo dell’Armarc II dopo l’ultima immersione in famiglia. Alle ore 9:00 la Ligeia è pronta a partire con a bordo un folto gruppo di amici: Nunzio e Nunzia, Fabio e Gigi l’ingegnere, ma anche Rossana oltre ad Andrea ed Antonio, i nostri accompagnatori. La navigazione verso la Punta Campanella è lunga ma ci consente di migliorare la tintarella, raggiungiamo la punta dove ci tuffiamo subito al di sotto del faro. E’ la prima immersione dell’anno per Lorenza, per cui mi dedico a tempo pieno ad accompagnarla nel nostro giro sotto il faro di Punta Campanella. Sono ancora senza fotocamera reflex a causa del corriere che non mi ha ancora consegnato la spedizione effettuata giovedì dal Team Isotta … poco male, me la godrò ancora di più, sfruttando l’acqua limpida per una grande passeggiata.

Lorenza supera agevolmente i piccoli problemi di compensazione e mi segue sul pianoro a -12 m, di qui ci muoviamo in gruppo per iniziare la discesa verso la parete con le gorgonie gialle. Mostro a mia figlia una stella cuscinetto e successivamente su una parete una stella rossa deforme, con due braccia unite che poi si biforcano, una vera stranezza. Seguiamo inizialmente dall’alto il gruppo degli altri subacquei ma dopo poco, li raggiungiamo fino ad arrivare sui -30 mt dove ci fermiamo ad ammirare le castagnole rosse avvicinarsi al vetro delle nostre maschere. Che peccato per la Nikon S3000 appannata appena immersa in acqua … si pulirà solo quando ormai siamo in tappa di sicurezza, dopo aver ammirato un branco di piccoli barracuda e due enormi scorfani.

Lorenza non vuole più uscire dall’acqua ed è l’ultima a guadagnare la scaletta. Durante il ritorno in porto, i muffin al cioccolato preparati da Rossana spariscono all’istante dalla guantiera su cui ci sono stati serviti … mentre i mie irriducibili amici fumatori sovvertono le buone regole della subacquea “sparandosi” subito una dose di “tradizionale” nicotina. Dopo aver lavato le attrezzature al diving, raggiungiamo moglie e figlia presso lo stabilimento “Salvatore” dove prosegue la nostra giornata di mare.