Puolo con Punta Campanella Diving – Immersione Notturna

Quella odierna è una giornata complicata, inizia con un temporale ed il funerale di una cara amica, investita sotto casa mentre attraversava sulle strisce pedonali. Prosegue con un appuntamento inderogabile con l’assemblea di condominio dalla quale fuggo via alle 19:15 per un altro inderogabile appuntamento …. con il Punta Campanella Diving!

Passo a prendere la borsa con la fotocamera e raggiungo Massa Lubrense con leggero ritardo sul programma. Quando arrivo i clienti sono vestiti mentre seguono il briefing della loro prima immersione notturna. Ho così il tempo di preparare l’attrezzatura e farmi trovare pronto quando è il momento di salpare. Il meteo promette pioggia, nonostante il bel tramonto che colora l’orizzonte. Il mare è agitato ed alcuni spruzzi ci bagnano nel trasferimento verso la Cala di Puolo.  C’è ancora molta luce quando mi immergo, anticipando di qualche minuto il gruppo. Viste le condizioni meteo variabili, conveniamo con lo staff una durata di 40 minuti d’immersione.

Scendo sul pendio sabbioso in cerca della piccola razza, ma non ne vedo traccia. Sotto i – 20 metri l’acqua è più limpida e mi consente di sorvolare ampie distese del fondo. Ad un tratto vedo nel buio il rosso inconfondibile di una “gallinella”, come sempre, spengo la torcia di ricerca ed accendo il faro montato sulla fotocamera. Incredibilmente perdo più tempo del solito e “perdo” il punto individuato precedentemente e così anche il pesce. Un errore grave ma che è conseguenza delle mie non perfette condizioni psico-fisiche. Proseguo così il mio giro spostandomi verso la parete, dove trovo un  cavalluccio marino, un esemplare femminile di piccole dimensioni, nascosto tra le foglie di Posidonia. Dedico così l’attenzione a scattare con lo snoot, ma del risultato non sono soddisfatto. Finisce così una lunga e pesante giornata, unica nota positiva, aver effettuato una “ricarica” di Azoto!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.