Punta Lauro con Dino

L’abitacolo è bollente come in pieno agosto, eppure siamo solo alla prima settimana di maggio … sono sulla via del ritorno a casa al termine della giornata lavorativa e la mia mente è già proiettata all’imminente weekend. Telefono al diving per conoscere i programmi e scopro che Gianluigi è in uscita con un cliente per una crepuscolare. “Uhm Uhm, non ho ricaricato le batterie … ma dovrebbero reggere ancora uno shooting di un centinaio di lampi” – penso rapidamente di aggregarmi a loro. Il tempo di arrivare a casa e cambiare abbigliamento ed obiettivo alla fotocamera, poco dopo sono già al Punta Campanella Diving Center dove avevo lasciato l’attrezzatura subacquea.

Scopro con sommo piacere che il cliente è un mio vecchio e caro amico, nonché presidente del GO SUB di Salerno con cui ho gareggiato ai tempi della fotografia analogica, Costantino “Dino” Volpe.

Saliamo rapidamente a bordo del gommone e raggiungiamo la Baia di Puolo, ci butteremo sulla Punta Lauro dirigendoci verso terra. Acqua ancora torbida, ma è tipica del periodo primaverile. Azzeccata la scelta di abbandonare il grandangolo in favore del 105 micro con la lente Subsee +10.

Mi accorgo subito di aver perso feeling con il 105, a causa di numerose immersioni effettuate con il minidome o il superdome. Impiego un pochino per recuperare la manualità, solo alla fine dell’immersione comincio ad essere soddisfatto … benissimo, domani si replica!