Baia di Puolo con Rosy e Vittoria

L’aria del mattino è ancora fredda, sullo scooter però già si apprezza il profumo della primavera. Raggiungo il Punta Campanella Diving Center in largo anticipo, dopo aver preparato la fotocamera in garage, mentre ieri sera l’attrezzatura subacquea era già tutta sistemata. Il cielo è leggermente velato ma il mare è calmo. Rosy e Vittoria oggi effettueranno un tuffo a Baia di Puolo giusto per riprendere contatto con l’acqua dopo alcuni mesi di inattività. Ne approfitto fare qualche scatto in grandangolo, sperando di rifare l’incontro con la rana pescatrice.

L’acqua è verdognola nei primi metri, migliora più in fondo, dove incontriamo un nutrito gruppo di sub che sopraggiungono dalla spiaggia. Mi separo quasi subito dalle due ragazze, in cerca del grosso pinnuto sulla spianata di sabbia. Dopo un lungo giro le raggiungo lungo la parete, mentre sono di ritorno verso terra. Approfitto allora per fotografare sotto lo sperone roccioso dove ci sono le margherite di mare e poi le perdo di nuovo. Termino l’immersione a basso fondale dove questa volta ritrovo l’aplisia dagli anelli che ho incontrato svariate volte la scorsa estate.

E’ l’ora di rientrare a casa, giusto in tempo per il pranzo, dove ci sarà tutta la famiglia riunita.