40° Anniversario Subacqueo

Sveglio Lorenza quando ormai è tutto pronto, solo il tempo della colazione e siamo già sullo scooter con direzione Punta Campanella Diving Center. E’ la prima domenica di settembre e come ogni anno in questa data è prevista la festa della Madonna del Vervece e, come allora, quaranta anni fa, quando nell’estate del 1974 iniziai ad immergermi con l’autorespiratore, è un giorno buono per fare immersione!

Raggiungiamo Marina della Lobra dove mi accolgono gli amici Edo, Rosy, Gianluigi ed Ivo del Punta Campanella Diving Center che si sono gentilmente prestati ad ospitarmi in questa mia giornata di festeggiamento. Ci sono anche Mimmo, Virgilio, Gianpiero, Antonio e Guglielmo che mi accompagneranno in immersione a Punta Campanella.

Il meteo sembra non dei migliori, ma si aggiusta strada facendo e ci concede un tiepido sole proprio quando iniziamo l’immersione. Lorenza resterà sotto la guida di Rosy per iniziare il corso Advanced mentre io vado con Mimmo verso lo scoglio proteso. Nuotiamo con la corrente a favore per un lungo tratto ma l’acqua torbida ci suggerisce di desistere. Torno indietro verso la grotta con gli Apogon e nel tragitto incontro un branco di barracuda mentre Mimmo prosegue per conto suo. Raggiungo la grotta ed aspetto che qualcuno dei mie compagni sopraggiunga per farmi da modello mentre i rossi pesciolini danzano davanti al mio minidome. Finalmente arriva Virgilio, ma con uguale rapidità con cui è sopraggiunto, lo vedo allontanarsi dalla grotta senza riuscire ad immortalarlo. Proseguo contro corrente verso il faraglione che si trova sulla punta e scopro che da pochi giorni è stato commesso un nuovo delitto subacqueo …. la parete piena di Astroides è stata ancora una volta danneggiata dai pescatori di frodo di datteri di mare, con le superfici bianche che balzano immediatamente all’occhio ed i detriti a ricoprire altri organismi sul fondo.

Risalgo a bordo ed attendo il rientro di Gianpiero ed Antonio, che per l’occasione, dopo un ventennio in apnea, ha rimesso le bombole per essere in acqua con me in questo giorno! Tornati al diving, dopo una rigenerante doccia, è tempo di una foto ricordo davanti alla gustosissima torta preparata da mia moglie Mariolina.