Baia di Puolo con Linda

“La vita cambia in un attimo … e porta via le persone a te più care”.  Dopo giorni trascorsi con la mia famiglia nel più totale sconforto per l’improvvisa scomparsa dell’amata suocera Carmelina, stamattina finalmente mi sono ritagliato qualche ora di svago per alleviare il malumore. Grazie alla preziosa collaborazione dell’amica Linda Guarracino, stamane mi sono immerso alla Baia di Puolo di primo mattino. Alle 8:30 eravamo già pronti ad entrare in acqua dalla spiaggia quando, mentre indosso la maschera, si spezza la plastica che la tiene insieme! Mi ritrovo con il vetro tra le mani! Maledizione! Ho dimenticato nella borsa in garage la maschera di scorta! Fortuna ha voluto che, a quell’ora, era già presente qualche subacqueo del gruppo Pianeta Mare di Volla che mi ha gentilmente prestato una maschera!

Iniziamo la nostra passeggiata nell’acqua lattescente dovuta all’onda di risacca che residua dai giorni precedenti. Spostandoci verso la punta la visibilità migliora e ci mettiamo in cerca del nostro amico cavalluccio marino giallo. La speranza è anche quella di ritrovare la rana pescatrice per fotografarla ancora. Linda dopo poco mi segnala la presenza del timido pinnuto. Mentre lo fotografo, la invito a mettersi in cerca dell’altro nostro obiettivo per la giornata. Quando la raggiungo proseguiamo insieme la ricerca, questa volta infruttuosa.

Rientriamo dopo circa 60′ quando il gruppo di subacquei, capitanato dall’amica Luana, è pronto per immergersi. Restituiamo la maschera ai loro familiari che sono distesi al caldo sole primaverile e rientriamo a casa prestissimo, come promesso ai miei familiari.