2013-08-22 Punta Lauro – Notturna con Lorenza

Dopo una mattinata trascorsa al mare con i miei nipoti, verso le 17:00 accompagno Lorenza a danza, vado a sistemare le batterie nei flash e nei faretti, per poi tornare a riprenderla alle 19:30 per andare direttamente al porto. Stasera è in programma la prima immersione notturna di Lorenza. Al Diving Futuro Mare siamo i primi ad arrivare, sistemiamo le attrezzature in barca e aspettiamo il sopraggiungere di tutti i clienti. Tra questi, una gradita presenza, Nunzio e Nunzia che non vedevo da un po. Mentre Antonio prepara bombole ed attrezzature a bordo della Ligeia, aspettiamo anche Mario, il nostro accompagnatore, che, per un imprevisto, è in ritardo giustificato. Salpiamo alle 20:30 con il mare mosso solo da un leggero vento. Raggiungiamo la Punta Lauro e ci tuffiamo in un’acqua tornata limpidissima. Aspetto che Lorenza si tuffi e dopo averla affidata a Mario, scendiamo lungo il pendio. Dopo un primo tratto insieme, li saluto per effettuare una “puntata” sul fango con la speranza di trovare qualcosa di interessante, dandoci appuntamento a più tardi. Così raggiungo il fondale dove tra i massi vedo la sagoma inconfondibile dell’Alicia mirabilis … perfetto, proprio il soggetto giusto! Inizio a scattare attendendo che si ritraggano i tentacoli per fotografarne il “ricciolo”. Da qui vedo distintamente le luci e le sagome del gruppo di sub 15 metri sopra di me, l’acqua è bellissima! Sorvolo ancora il fondale poi risalgo per ricongiungermi al gruppo arrivato sulla punta. Ritorniamo indietro, ma questa volta sono molto attardato rispetto a loro, fermandomi continuamente a fotografare. Uno Stenopus, uno scorfano mignon, un gronco e poi una cernia nella sua tana. Quasi al termine dell’immersione poi, rinvengo una Hypselodoris valenciennesi dal colore giallo. Mentre il gruppo guadagna l’asciutto, effettuo gli ultimi frettolosi scatti, per poi tornare a bordo ad abbracciare Lorenza.

L’esperienza è stata sicuramente indimenticabile, mi racconta di tanti gamberetti, polpi e qualche cernia, di aver avuto solo un attimo di timore appena scesi, ma immediatamente svanito appena raggiunto il fondo. Rientriamo a casa dopo aver asciugato i capelli di Lory al diving con il phon di Nunzia, scappando subito a casa per mangiare qualcosa!