2013-07-20 Numana Le Due Sorelle – Relitto Potho

Riprendersi dopo una serata del genere non è semplice … ma a Numana non c’è di che rilassarsi … ore 7:00 sono al bar con Marco e Rossella per la prima colazione, pre-immersione alle Due Sorelle, gli scogli caratteristici del luogo, dove è affondato il relitto Potho.

Alle 7:30 è già tutto pronto sul furgoncino tricolore, grazie all’efficientissimo Staff del Centro Sub Monte Conero che non ci lascia nemmeno muovere un dito, bisogna solo vestirsi e raggiungere a piedi il gommone all’interno del porto. Partiamo fulminei alla volta del punto d’immersione per essere sicuri di raggiungerlo prima di altri subacquei. A colazione ho fatto la mia “ordinazione” … il menù di oggi prevede … gambero fantasma e tanti nudibranchi, tra cui la Cromodoris luteorosea che mi manca anch’essa da anni!

Appena ormeggiati alla boa ci tuffiamo, Marco nel briefing mi ha detto di seguirlo senza fermarsi … per 4 minuti! Sorvoliamo infatti sui resti della nave Potho, di cui residuano le caldaie ed un’elica di scorta, il restante materiale è stato, in epoca, recuperato dalla popolazione per ricavarne metallo pregiato da vendere.

Siamo subito in cerca del Pereclimenes ed io sono sicuro che Marco saprà trovarlo … all’improvviso si ferma ed inizia a cercare tra i sassi e le attinie … per la prima volta lo vedo titubante … mi lascia sul posto a fotografare una Spurilla sp. e dopo poco, su una parete rocciosa, mi mostra il piccolo crostaceo. Sono al settimo cielo mentre mi sale il rimorso di aver dubitato del mio “segugio”!

Lasciato il piccolo animale, inizia la ricerca dei nudibranchi … tra le onnipresenti cozze riesce a scovare, uno dopo l’altro, una interminabile serie di Doridi, rossi, gialli ed infine quello rosa a pallini! Sono più felice di un bimbo in un negozio di caramelle, non resta che prendere quella dal colore più bizzarro!

Sono così frastornato da tali coloratissime creature marine, da penalizzarne involontariamente il risultato fotografico.

Ancora una volta, dopo un giro lunghissimo privo di riferimenti, mi riporta alla boa dove per finire, mi mostra un nudibranco giallo non ben identificato!

Che dire, non resta che attendere la successiva indimenticabile emozione!