2013-06-30 Vervece

Oggi si torna allo scoglio del Vervece, a bordo della Ligeia, in compagnia del caro amico Mike rientrato da un anno di lavoro in terra australiana. L’appuntamento è anticipato rispetto al solito perché bisogna prelevare alcuni subacquei al porto di Marina della Lobra che ci attendono in banchina. Ho montato due flash Ikelite Substrobe S200 sulla mia custodia Isotta D800 ed il Nikon 16 mm, per andare in cerca della spugna a circa -50 mt sul versante sommerso dello scoglio che dirige verso Napoli. Appena arrivati allo scoglio ci facciamo lasciare sulla punta esterna e saltiamo in acqua. Io e Michele sorvoliamo le gorgonie rosse in cerca dell’Axinella. L’acqua in superficie non è limpida, mentre più in basso la visibilità migliora sensibilmente, sarà la volta buona? Raggiungo il punto presunto ma della enorme spugna neanche l’ombra …. è da troppo tempo che manco dal posto giusto, ancora una volta devo desistere. Mi fermo a fotografare alcune gorgonie ed una grossa musdea in una spacca orizzontale, poi una murena fuori tana mentre alcuni dentici si avvicinano attirati dalle nostre bolle. Anche diverse cernie si lasciano ammirare, fin quando, con la deco da effettuare, incontriamo i barracuda sulla punta interna dello scoglio, dove solitamente stazionano a mezz’acqua. Infine termino l’immersione inseguendo uno scorfano nero adagiato tra le alghe a pochi metri dalla superficie. Risaliamo e dopo aver riaccompagnato i sub a Massa Lubrense, proseguiamo alla volta della Punta Lauro, dove si svolgerà una seconda immersione, della quale non ero stato informato preventivamente. Questa volta non scendo in acqua, non avendo portato con me l’obiettivo macro, restando a prendere il sole sulla prua della barca.