2012-08-25 Mitigliano

La necessità di allenarmi per i Campionati Italiani FIPSAS mi “costringe” a tornare subito in acqua … e oggi mi accompagna tutta la mia famiglia! Con lo scooter passo a recuperare le bombole e faccio un primo viaggio verso il porto, dove trovo i miei genitori già in barca, passo poi a prendere le mie bambine ed infine con un ultimo viaggio, mia moglie che si è avviata lungo la strada. Il tempo comincia a dare segni di cedimento, le nuvole ogni tanto coprono il sole, ma il mare è ancora calmo. Usciamo dal porto con l’Armarc e approfittiamo per avvicinarci al magnifico yacht “A” da 120 metri, dalle sue bizzarre ed inconfondibili forme, ormeggiato in rada davanti Sorrento. Proseguiamo verso la Baia di Mitigliano dove mi immergerò in compagnia di Lorenza e di mia madre. La navigazione trascorre piacevolmente, grazie alla temperatura del’aria non troppo calda. Ormeggiamo nella zona antistante lo scoglio affiorante e ci tuffiamo per un bel bagno. Eseguiamo la vestizione in acqua e poi scendiamo sul fondale roccioso della baia. Lorenza questa volta è tranquilla, compensa senza problemi e mi segue passo passo, girovagando da sola, nei periodi in cui mi fermo a lungo per fotografare. Continuamente richiama la mia attenzione segnalandomi i soggetti più interessanti. Trascorriamo oltre 120 minuti in immersione fin quando stanchi e con poca aria nelle bombole, decidiamo di salire per … mangiare! La giornata trascorre piacevolmente, peccato dover tornare presto a casa, per la festa di compleanno di mio nipote Enrico.