2012-08-18 Punta Lauro

“ok, ci vediamo tra un quarto d’ora al porto, prendo la bombola dal garage e vi aspetto sul pontile”. Solo in tarda mattinata riesco ad organizzarmi per uscire in mare, accompagnato dai miei genitori. Le mie donne oggi non vengono, ieri sera abbiamo tirato tardi dopo un bellissimo bagno notturno a Nerano e Lidia accusa un leggero dolore all’orecchio che impone prudenza.

Alle 11:30 sono in banchina dove è già arrivata l’Armarc guidata da mia madre. Carichiamo l’attrezzatura e ci dirigiamo verso la Baia di Puolo per fare immersione a Punta Lauro. Ho montato il micro nikkor 60 mm sulla nuova Nikon D800 in custodia Isotta. Mi accompagna papà, insolitamente privo di qualsiasi strumento capace di immagazzinare immagini! Una vera rarità! L’acqua è fredda e abbastanza pulita, ci facciamo lasciare sul pianoro della punta, dove ho da fare alcune prove con uno specchio. Mamma ci segue in barca lungo il percorso a vigilare sul transito di natanti, incuranti del pallone e della bandiera segnasub. Dopo circa un’ora risalgo abbastanza soddisfatto, ma l’ottica montata, non è il massimo quando si lavora con una fotocamera FX di giorno. La prossima volta userò il 105 mm. Terminata l’immersione rientriamo subito a casa per una doccia ed un fugace pasto, visto che alle 18:00 ci attende la festa di mia nipote Elena.