2012-07-30 Punta Lauro

E’ da tempo che lo desideravo e finalmente ieri sera i miei nipoti Carlo e Luigi Maria hanno deciso di restare a dormire a casa delle cuginette. Tiriamo tardi fino a mezzanotte giocando a Fifa 12 con la PS3, fin quando allo scadere dell’ultima partita decidiamo di spegnerla e … provare a dormire!

La colazione è pronta già dalle 7:30, ma nessuno mi fa compagnia fino alle 9:30 … cominciano a svegliarsi  in sequenza … Lidia, la più piccola, i gemelli ed infine Lorenza. È una festa vederli tutti riuniti a tavola per la colazione!

Anche oggi si esce in mare per una immersione in compagnia di mia figlia Lorenza. Partiamo tardi da casa, alle ore 13:30, per attendere i miei cognati, Luigi e Raffaella, provenienti da Vico Equense. La mattinata è trascorsa davanti alla playstation duellando in una partita di calcio combattutissima, terminata a rigori.

Raggiungiamo il porto e partiamo alla volta della Punta Lauro,  ormeggiamo lungo la costa, al riparo dall’onda lunga che oggi ci affligge. Ci vestiamo prontamente, poi attendo la prima capovolta dalla barca di Lorenza, eseguita alla perfezione. L’acqua è limpida anche oggi,  questa volta abbiamo portato con noi la fotocamera compatta Nikon S3000 con la custodia Nimar per scattare qualche foto ricordo.

Incontriamo di nuovo la grossa murena, poi sulla punta vediamo sfrecciare un bel cefalo allontanarsi verso il largo, mentre ritorniamo Lorenza mi segnala un barracuda ed infine una piccola cernia che si lascia ammirare e fotografare.

Quando risaliamo la barca non è più al suo posto, ma distante da noi ed in movimento. Mio cognato Luigi ha messo in moto per allontanarsi dalla costa, ci raggiunge e ci lascia salire a bordo. A questo punto ci spostiamo nella zona antistante la Conca Azzurra, per proseguire il bagno nell’acqua cristallina di questi giorni.