2012-03-25 Marina Grande

Ci sono giorni in cui “ti scappa” e non puoi trattenerti …. bisogna farla a tutti i costi! Una bella immersione!!!!

La settimana è stata splendida, con un sole caldo e a tratti già estivo. Il solito sms mi avvisava di una immersione domenica al Vervece … Ok, allora sabato in famiglia e domenica al mare! Sabato sera invio l’sms di conferma e, con mio sommo rammarico, apprendo che c’è stato un disguido, l’immersione è stata spostata a sabato! Noooo. Inizio un nuovo giro di sms ma sono già le 21:00, rinuncio all’invito degli Amici degli Abyssi, optando per una soluzione più comoda come orario (è ritornata nella notte l’ora legale) con previsione di uscita da Massa Lubrense. Alle 9:30 come da appuntamento con Gianluigi telefono per sapere se è confermata l’uscita delle 11:00 e … “Marco, ci saresti solo tu, non ho altre prenotazioni” NOOOOOOOOOO.

Gravissimo l’errore commesso, ero sveglio dalle 7:00 ed avrei fatto in tempo ad andare a Castellammare per immergermi al Banco di Santa Croce. Quanto è vero il detto “chi troppo vuole nulla stringe“. Ho fantasticato una intera settimana nella speranza di sfruttare l’acqua limpida e adesso sono a terra senza poter andare in acqua!

Arrabbiatissimo mi sfogo dedicandomi ad un cambio d’acqua agli acquari (e mi sono persino dimenticato del Grand Prix di F1 in tv) fin verso le 12:00, chiamo papà per un ultimo disperato tentativo …. ahimè non è disponibile! Maledizione!  🙁  Scendo con lo scooter a comprare i ravioli freschi e mi allungo giù a Marina Grande per ammirare il mare … mentre ritorno mi viene un’idea … potrei andare con il motorino! Rientro a casa, sono quasi le 13:00. Avviso mia moglie e le bambine che salto il pasto e mi vado a cambiare. Passo per il garage, monto l’erogatore sulla bombola, indosso la muta stagna e salto sullo scooter. I turisti in visita e a pranzo presso il borgo marinaro mi guardano incuriositi, mentre completo la vestizione dopo aver preparato la fotocamera. Un autoscatto ricordo prima di scendere in acqua!

Non mi sembra vero …  😛  inizio a dirigermi all’esterno della scogliera per raggiungere una delle boe di ormeggio su cui a volte ho visto degli spirografi. Ho montato il Tokina 10-17 per fare qualche altra prova, ma forse, conoscendo il fondale, sarebbe stato meglio un obiettivo macro. Non importa … raggiungo la base della boa e risalgo lungo essa. Un piccolo frammento di rete ed alcuni spirografi sono i soggetti giusti per qualche scatto. Ahimè la cima non è colonizzata come quelle che si trovano più al largo. Proseguo in direzione della scogliera centrale, sorvolando il fondale fangoso a me ben noto. Ogni tanto sbuca un copertone, ce ne sono ancora diversi … saranno bottino per la prossima edizione di Curiamo i Giardini di Poseidone! Mi dedico a qualche scatto alle alghe rosse presenti in gran quantità sulle rocce della scogliera e poi a fotografare una Pinna nobilis ed un’ancora. I soggetti non sono entusiasmanti, ma adatti allo scopo prefissato. Dopo oltre un’ora rientro all’interno del porto dove osservo un branco di salpe e cefali. Peccato non potermi avvicinare ulteriormente a causa della cima elastica del pallone che si impiglierebbe tra le funi di ormeggio. Soddisfatto raggiungo la riva, smonto l’attrezzatura e telefono a casa appena possibile. Risalgo sullo scooter passando per il garage a depositare piombi e bombola e poi a casa sotto la doccia … con la muta da sciacquare, in tempo per il secondo tempo della partita in tv!

Un pensiero su “2012-03-25 Marina Grande”

  1. Hi just wanted to say that I like your article very much. Please keep up the good posts Thanks a ton! and Have a good day
    bestdigitalcamerasreview.net