2011-10-23 Vervece

E’ domenica ed il tempo è buono, la giornata giusta per tornare in acqua dopo la settimana indimenticabile trascorsa a Capraia! In verità con il pensiero sono a Scilla, in attesa di vedere le immagini del 1° Memorial “Gianfranco Geraci”, gara selettiva di fotosub Fipsas, organizzata dall’amico Ciccio per ricordare l’amico scomparso in mare.

Al porto incontro gli amici Nunzio, Nunzia, Christian, Fabio e l’ingegnere Gigi pronti in banchina a salpare con la Ligeia. Il mare è calmo ed il sole caldo. Ci dirigiamo subito verso lo scoglio del Vervece, vestiti di tutto punto ci tuffiamo subito all’altezza della statua sommersa. L’acqua è abbastanza limpida, nonostante il nubifragio abbattutosi sulla penisola sorrentina in settimana. Mi avvio per primo in cerca di pesce grosso da fotografare con il mio Micro Nikkor 105 mm, forse le condizioni erano ottimali anche per qualche foto grandangolare, ma non ero sicuro di come avrei trovato l’acqua …

Subito alcune cernie si allontanano al mio incedere, mi fermo su una spacca ed attendo per qualche istante il loro ritorno, nell’attesa scatto alcune immagini alle castagnole nere e rosse. Nessuna cernia si avvicina e proseguo in cerca dei barracuda o dei dentici …. nemmeno l’ombra … anzi qualche barracuda c’è ma molto lontano dalla parete. Da questo lato dello scoglio l’acqua è leggermente più torbida per cui decido di velocizzare il giro fino a raggiungere i massoni con le gorgonie che si trovano a circa -30 mt in direzione della Conca Azzurra. Qui mi imbatto in una coppia di cernie, una delle due è adagiata sul fondo … mi avvicino tantissimo senza scattare per immortalarla a dovere, quando sono a tiro … una codata e via!

Rientro sulla parete con i Parazoanthus axinellae e mi concentro a realizzare qualche bella foto ai polipi espansi, fin quando un enorme sarago maggiore inizia a volteggiare tra le mie bolle … uno, due, tre, quattro scatti in sequenza, poi si allontana. A questo punto dopo oltre 60 minuti, decido di risalire, anche perché … sono l’ultimo in acqua! A bordo ci attende il thé caldo ed il caffè, mentre il resto del gruppo si sveste, Nunzio si avvicina con la sua compattina da 75 euro e …. mi mostra la foto dell’incontro fortunato con un pesce san pietro tra le gorgonie! Nooooooo!!