Premiazione Campionati Italiani Fotosub Digitale Fipsas – Capraia

Venerdì 30 settembre ore 20:45 … Driin Driin … Squilla il cellulare …. “si pronto, ciao Domenico” … <<Marco devi tornare domani a Capraia per essere premiato, la nave parte alle 8:30, non puoi mancare!>> “Ho capito, benissimo, ma adesso devo avvisare mio fratello Arturo e partire per Livorno, ci vediamo domani!” Lo sgomento dura per alcuni minuti, la giornata lavorativa è stata lunghissima e faticosa, raggiungere Livorno entro le 8:00 una vera impresa! “Arturo, ascolta, dobbiamo partire per Capraia stanotte! Abbiamo vinto il Campionato Italiano Fotosub Reflex!!! Vengo a prenderti a mezzanotte!”.

Sono le 23:45 quando arrivo sotto casa di Arturo, ho provato ad appoggiarmi sul letto per riposare ma l’adrenalina in circolo non mi ha consentito di chiudere occhio! Partiamo dopo poco verso la toscana, trascorrendo tutta la notte a contrastare l’inesorabile sonno che ci attanaglia. Dopo qualche sosta per il gasolio ed un caffè, siamo finalmente in porto. Attendiamo l’apertura della biglietteria e dopo colazione saliamo sulla nave, conquistando immediatamente gli ambiti divanetti su cui stenderci per riposare. La traversata trascorre lenta, tra un risveglio e l’altro per cambiare posizione. Finalmente alle 11:00 siamo in vista di Capraia, sulla banchina quasi tutti i concorrenti radunati nei pressi del Capraia Diving, intenti a sistemare le attrezzature per il rientro a casa o per una nuova immersione …. peccato non aver potuto portare l’attrezzatura subacquea per far visita a “Cerniopoli”.

A terra ci accoglie l’abbraccio di tutti gli atleti … graditissimi e coloratissimi soprattutto quelli del compare Ciccio ….

Guadagniamo l’hotel per lanciarci sul letto e riposare un poco, più tardi siamo alla Lanterna per mangiare un magistrale spaghetto alla carbonara. Attendiamo il pomeriggio per assistere alla cerimonia di premiazione che si protrae fino a sera, dopo cena la proiezione delle immagini dei vincitori.

La felicità è enorme, così come l’emozione condivisa con Arturo, nell’ascoltare le note dell’inno nazionale avendo al fianco mio fratello! Un sogno che si avvera per la gioia di mamma e papà.

La notte trascorre finalmente tranquilla, la sveglia fortunatamente non suona … ci muoviamo per la colazione alle 9:00, poi con comodo andiamo a fare un giro dell’isola e qualche foto, poi scendiamo al porto per pranzare per poi ritornare sul letto ad attendere le 17:30, l’orario di partenza della nave per Livorno. La Liburna è carica di subacquei venuti sull’isola per un week end blu ma anche di tutti gli atleti che fanno rientro a casa. Il viaggio trascorre visionando foto e filmati di viaggi subacquei, fin quando giungiamo alle 20:00 al porto. Recuperiamo l’auto e dopo aver caricato l’enorme baule vinto in premio, dove abbiamo sistemato i nostri effetti personali ed i trofei, partiamo alla volta di Sorrento. Anche il viaggio di ritorno è un’impresa, la stanchezza incombe e ci attanaglia nelle ultime ore del giorno, l’arrivo a casa alle ore 3:00 … solo qualche ora per riposare e … si torna a lavoro!