04 agosto 2011 Fossa Papa

Anche oggi in mare con la mia primogenita Lorenza. Ore 9:30 siamo al porto di Sorrento, dopo aver sistemato la fotocamera e le attrezzature di primo mattino. La giornata è caldissima, come finalmente accade in questa balorda estate. Ho portato con me la Isotta D7000, con il Micro Nikkor 105 mm ed il flash Inon Z240, per effettuare finalmente delle prove con le bombole. Ad attenderci sulla Ligeia, Mariangela, Angelo e Joaquim, con alcuni clienti stranieri a bordo. Raggiungiamo dopo una mezz’ora di navigazione il punto d’immersione a Fossa Papa. L’acqua sembra limpida ed il mare calmo. Lorenza è pronta ed effettua il suo passo da gigante mentre io mi tuffo in mare con la capovolta. Recupero la fotocamera e saluto il gruppetto, questa volta Lorenza andrà in gruppo con gli stranieri, mentre io mi intrattengo ad effettuare delle prove in preparazione dei prossimi appuntamenti agonistici. Al termine dell’immersione, quando ormai il gruppo è già rientrato a bordo, vedo in una spaccatura verticale della roccia, a circa 5 mt di profondità, un gruppo di grossi saraghi guizzare in cerca di cibo nella schiuma, prodotta dal moto ondoso che nel frattempo è stato generato dal traffico nautico. Il rientro a casa trascorre in compagnia di Lorenza, intenta a raccontarmi di murene, scorfani e flabelline.