10 settembre 2010 Cala Inglesi

Ore 5:30 … sono già sveglio, la tensione ahimè non mi abbandona in queste occasioni! E’ la giornata dedicata al Campionato Individuale ed io preparo meticolosamente la fotocamera cercando di non svegliare i miei compagni di stanza … ma non riesco nell’impresa! Stamane Portofino ci accoglie con un sole splendido ed il mare … calmo e pulito! Ultimati i preparativi al diving ed in banchina, saltiamo sui gommoni ma sfortunatamente al nostro gommone entrobordo si guasta una turbina per cui siamo costretti a doppiare il promontorio con la velocità di un gozzo! Giunti alla boa di ormeggio all’interno dell’ A.M.P. Portofino ci tuffiamo in sincronia nell’acqua incredibilmente limpida di Cala Inglesi. Anche oggi quasi subito incontro due grosse orate, poi mennole, salpe e castagnole. Le donzelle pavonine scarseggiano, così come le bavosine, sono invece abbondanti i tordi e tutte le specie di sparidi. Oggi è un vero piacere fotografare ed anche Antonio è a suo agio in apnea. Sfruttando il silenzio della sua planata riesce a vedere alcune corvine sui -20mt ed una grande cernia, accompagnata da due sorelline. Dopo 180 minuti sono finalmente in barca, distrutto dalla fatica ma abbastanza contento del “carniere” portato sulla mia memory card. Il rientro è ugualmente lentissimo perché siamo costretti ad esser trainati fino in porto con il motore in panne. Una volta arrivati, attendiamo pazientemente di esser riportati al diving per sciacquare le fotocamere e le mute. Mangiamo un boccone poi in camera a riprendere i computer e siamo di nuovo alla sede della Lega Navale per la scelta delle foto; la lasceremo solo in tarda serata quando ci ritroviamo tutti a tavola dal conterraneo “ Mario” per una meritata cena.