30 dicembre 2009 Vervece

…in settimana, ennesimo messaggio d’invito per un’immersione … finalmente posso confermare, anche se il tempo non promette nulla di buono.

Stamattina infatti una leggerissima pioggerella accompagna il vento di scirocco. Privo dello scooter, approfitto di un passaggio in auto da Mariangela, in primissima mattina. Giunti al porto scarichiamo sul molo ligneo ed aspettiamo le 9:30, in attesa di due sub provenienti da … Potenza! In immersione ci sarà anche gli amici Emmanuel (proveniente da Salerno) e Salvatore, eroico con la sua muta umida da 5 mm.

La navigazione procede spedita, raggiungiamo lo scoglio del Vervece; grazie ad una deroga al regolamento, è ancora possibile tuffarsi nella zona a dell’AMP … e noi ne approfittiamo volentieri!

Acqua fredda e visibilità non ottimale, ma dopo i lunghi giorni piovosi appena trascorsi c’è da accontentarsi. Avendo previsto le condizioni, sono sceso con l’obiettivo macro 105 mm. Subito alcuni spirografi dalle enormi corolle, apogon, perchie, castagnole rosa e nere, un crinoide rosso custodisce tra le braccia filiformi le uova. D’improvviso vedo sfrecciare un grosso scorfano, spaventato dai miei movimenti, aspetto che si fermi e click, una bel primo piano. Una bellissima Flabellina su un ramo di idroidi, un polpo, qualche bavosa ed una piccola aragosta …….. ma d’improvviso la spia maledetta dell’allarme acqua nella fotocamera!! Inizio la risalita tempestivamente e appena smaltita la tappa di sicurezza, balzo all’asciutto per controllare l’accaduto. Fortunatamente nessun danno ma ancora una volta c’è qualcosa da sistemare …

Solo dopo essermi tranquillizzato, ormai quasi in porto, con il sole che è fuoriuscito dalle nuvole, gusto il thè bollente ed una fetta di panettone artigianale offerto dalla premiata ditta Futuro Mare per salutare l’anno 2009 ed augurare un 2010 pieno di bollicine!