31 ottobre 2009 Vervece

Oggi 31 ottobre è l’ultimo giorno valido per immergersi allo Scoglio del Vervece  …  l’occasione è da non perdere! Con comodo raggiungo il porto di Sorrento dove trovo in banchina i compagni dell’immersione odierna. Ligeia ci carica rapidamente a bordo e navighiamo verso la nostra meta. Il vento è teso ed il mare comincia ad agitarsi, arrivati sul posto decidiamo di tuffarci dalla parte protetta dello scoglio ed effettuare il giro in senso orario, se la corrente ce lo permette. L’acqua non è limpida, ma la visibilità è comunque buona, la temperatura ancora calda, ma all’uscita il vento non sarà gradito! Scendiamo dirigendoci subito verso le gorgonie, prima le gialle sui massoni adagiati sul pianoro e poi le rosse, avvolte da nuvole di castagnole rosa. La corrente è sensibile ma ancora è possibile avanzare fin quando proviamo a doppiare la punta esterna dello scoglio; qui la corrente è insormontabile, perfino una cernia combatte con la corrente per risalirla ed allontanarsi dai sub. Decidiamo allora di ripercorrere il tragitto a ritroso, questa volta però incontriamo un piccolo gruppo di barracuda che si dirige nella zona di corrente dove abbondano le prede. Mi fermo per fotografare alcuni spirografi dalle enormi corolle piumate ed infine mi trattengo a scattare immagini ad una bella parete di Parazoanthus. Il rientro al porto sarà lentissimo, a causa di un guasto tecnico all’acceleratore della barca,  ma piacevole perchè riscaldato da un bollente thè.