24 ottobre 2009 2° Safari Fotosub Poseidon

“ok Arturo, allora ci vediamo domani mattina alle 6:45 al porto per prendere le barche”.

Sveglia all’alba per rispettare l’appuntamento con l’amico Arturo, passo per casa dei miei genitori per prendere le chiavi ed i documenti della barca. Raggiungo il porto e dopo aver messo in acqua il barchino, metto in moto il motore. Mentre Arturo mi attende in banchina giunge una telefonata del notro presidente Antonio: “ragazzi, desistete, il mare qui a Massa Lubrense è agitato ed è impossibile entrare in porto per caricare i subacquei”. Lo sconforto è massimo … oggi è in programma una Gara Selettiva per il Campionato Italiano di Safari Fotografico Subacqueo del 2010, organizzata dalla nostra associazione sportiva dilettantistica, il Poseidon Team. Abbandoniamo subito il porto e ci dirigiamo al porto di Marina della Lobra dove ci attendono gli atleti, giunti da tutt’italia ed i nostri soci intervenuti per assicurare una perfetta logistica alla manifestazione. Dopo un lungo consulto con il responsabile FIPSAS di settore, Filippo Massari, decidiamo di spostarci alla ricerca di un luogo ridossato dove svolgere la gara comunque. Raggiungiamo il Borgo di Marina Grande di Sorrento, dove le condizioni del mare sono migliori ma in peggioramento a causa del vento da Nord che comincia a rinforzare, ma l’acqua al di fuori della scogliera sembra ancora accettabile, per cui decidiamo di partire tutti dalla spiaggetta all’interno del molo. Ci vestiamo tutti rapidamente per recuperare il tempo perduto e alle ore 10:30 diamo inizio alla competizione.

L’acqua all’interno del porto è sporchissima, ma appena doppiata la scogliera già si nota il miglioramento. Mi immergo subito per evitare le onde e, sorvolando il fondale sabbioso, taglio dritto verso sinistra in direzione della parete rocciosa, dove l’acqua dovrebbe essere più limpida.  L’azione risulta vincente, infatti la visibilità è molto migliore. Inizio a scattare alcune immagini e “catturo” una triglia, un sarago pizzuto ed un sacchetto, ma il risultato non è soddisfacente a causa delle modifiche continue fatte alla taratura del bilanciamento del bianco della mia D700. Proseguo ma sono ancora distratto dai pensieri dell’organizzazione, finchè ad un tratto non realizzo che sono in gara e che quindi occorre concentrarsi su ogni scatto!

Dopo circa 40 minuti infatti, inizia la mia gara. Trovo un ghiozzo geniporo e realizzo un bel primo piano, foto che risulterà la migliore del concorso, poi ricomincio a fotografare tutte le specie già in carniere sulla memory card in modo da ottenere scatti migliori dei precedenti. Alle ore 12:50, in 20 cm d’acqua all’interno del porto, mi imbatto in un branco di piccoli cefali che mancavano all’appello e scatto l’ultima immagine prima di guadagnare la riva. Sulla spiaggia ci attende Filippo Massari ed il Giudice di Gara, Marco Solano che ritira le memory card e trasferisce le immagini sul pc. Mentre ci spogliamo scambio qualche commento sullo svolgimento della gara con mio fratello Arturo e l’amico Giampiero Liguori.

Rientriamo al DiveResidence dove ci attende un pasto caldo offerto, unitamente ai trofei, dall’Assessore allo Sport di Sorrento, Mario Gargiulo e qui cominciamo a guardare gli scatti sui notri pc per selezionare le 12 immagini da sottoporre alla giuria, composta da Filippo Massari e dai noti fotosub, Enzo Troisi e Mimmo Roscigno. La scelta e l’identificazione procede rapida, ma un’errore tecnico commesso nell’inserimento delle immagini selezionate dai concorrenti nel programma Safari Manager, costringe la giuria ad un ritardo di oltre un’ora prima di procedere alla votazione. Infine, verso le 19:00, la classifica assoluta e quelle di categoria, con la seguente premiazione nel giardino del Diving. La giornata si conclude infatti nel migliore dei modi con il successo nella categoria Free Master e in quella assoluta e la vittoria di mio fratello Arturo nella categoria Digitali Compatte.