27 agosto 2009 Punta Lauro Notte

“Giovedì ore 19:30 appuntamento al porto per la notturna, aspetto conferme”. Il puntuale sms di Mariangela arriva in settimana e, dopo aver sentito mio fratello Arturo, confermiamo per l’immersione notturna. Oggi pomeriggio verso le 15:00 una telefonata di Mariangela: “Marco, avete confermato solo voi, andiamo lo stesso?”. Cert0! Ci vediamo al porto qualche minuto prima per recuperare l’attrezzatura di Arturo dalla nostra barca ed attendiamo l’equipaggio per partire alla volta della Punta di Lauro. Sorpresa …. nel pomeriggio hanno confermato la loro presenza anche Lucia, Bruno e Pino, così in acqua saremo in sei. La serata è calda ed il mare calmo. Raggiungiamo la parte esterna della punta e ci tuffiamo nell’acqua davvero limpida, ripulita dalla corrente abbastanza sostenuta che ci spinge verso la Punta del Capo di Sorrento. Sorvoliamo quindi rapidamente il pianoro sui -15 mt e raggiungiamo la parete verticale che scende fino ad oltre -35 mt. Non ci spingiamo oltre i -20/25 mt, godendo dell’acqua eccezionalmente calda.

Qualche sarago fasciato sfreccia spaventato dalle nostre lampade mentre una bella aragosta riposa nella sua tana. Nelle fenditure tanti gamberi Stenopus e numerosi scorfanetti. Oggi sono ancora equipaggiato con la mia compattina Olympus a cui ho aggiunto un flash esterno con una servocellula. Sfortunatamente farà le bizze per tutta l’immersione, non garantendomi l’illuminazione proprio nei momenti cruciali!

Una bella murena infatti fuoriesce dalla tana mostrando la sua maculata livrea gialla e marrone, mentre di lontano vedo avvicinarsi due polpesse spaventate dalle luci del resto della comitiva. Ad un tratto una oloturia in riproduzione, ritta sul substrato, lascia fuoriuscire il liquido seminale. Avverto subito Arturo per garantire una migliore realizzazione delle foto con la sua Canon G10. Mio fratello poi mi mostra una grossa perchia ed infine, in una spacca profonda, una piccola cernia bruna.

Anche stasera una bella immersione, arricchita dalla compagnia dei cari amici, ma soprattutto di quella del mio fratellone che, spinto dalla nuova attrezzatura fotografica acquistata, ha ripreso ad immergersi alla grande!