06 agosto 2009 Punta del Capo Notte

Ore 20:00 in banchina per una nuova immersione, una notturna con la Ligeia. Il mare è mosso e non abbiamo scelta che dirigerci alla Punta del Capo di Sorrento, dove siamo al riparo dal vento e dal moto ondoso. Ci prepariamo e ci tuffiamo all’altezza dell’ingresso dei Bagni della Regina Giovanna e scendiamo subito lungo la parete mantenendola alla nostra destra. L’acqua è limpida … speriamo di fare incontri interessanti! Le castagnole sono tutte nascoste nelle spaccature, le protule hanno i ciuffi branchiali distesi a caccia di plancton, così come sono distesi i tentacoli dei cerianti e delle piccole madrepore che tappezzano le pareti ed i massi. Tra questi noto un piccolo gambero vinaio ma non riesco a fare in tempo ad avvicinarmi per fotografarlo che già si è rintanato in qualche buchetto della roccia. Ancora qualche pinneggiata ed in una spacca vedo le chele e la sagoma inconfondibile di una Galatea strigosa con il suo colore rosso rigato di blu. Non mi è possibile avvicinarla, le scatto solo una foto “ricordo”. Mariangela mi segnala qualche metro sopra di noi una lepre di mare a spasso sulle rocce, molto bella ma troppo grande per il mio obiettivo macro! Infine una coppia di flabelline che hanno deposto le uova sul ramo di un idroide, dove, a guardar bene, c’è anche un intruso! Un altro piccolo nudibranco che fa da “voyeur”. Proseguendo alcuni grandi saraghi si nascondono nelle fenditure disturbati dalle nostre lampade, un rosso crinoide posato vicino ad una serpula, una dromia che trasporta una grossa spugna gialla  e due cipree … ma proprio sul più bello, dopo circa quaranta minuti d’immersione, ancora la spia rossa della custodia che mi segnala un’infiltrazione d’acqua! Maledizione! Risalgo e smonto asciugando il tutto, fortunatamente senza conseguenze ma quanto basta per rovinarmi l’immersione! Domani spedirò tutto in ditta sperando di risolvere definitivamente i problemi!