15-16 maggio 1° Safari Fotosub Poseidon

Dopo lunghi mesi di estenuanti telefonate ed incontri con gli amici del direttivo del Poseidon Team, sono contentissimo di poter raccontare del nostro 1° Safari Fotosub svoltosi a Massa Lubrense questo weekend.

Venerdì pomeriggio 

Ritrovo per tutti gli atleti presso il Dive-Residence di Sergio Riccardo, che ci ha ospitato e supportato nella logistica, qui troviamo tutto il Club Azzurro di Safari Fotografico Subacqueo, grazie all’interessamento del responsabile nazionale di settore, l’amico Filippo Massari. Ci spostiamo nei locali dell’A.M.P. Punta Campanella dove, nella sala riunioni si è svolto uno Stage di Safari Fotosub e la prima parte del Corso di Formazione per Giurati. Ad attenderci il Direttore del Parco Marino, Antonino Miccio. Il corso è stato interessantissimo e molto interattivo, con approfondimenti sulle diverse specie di pesci presenti nel Mar Mediterraneo.

Sabato mattina

Partenza con mia madre dal porto di Sorrento alle ore 6:45, l’appuntamento è per le 7:30 al porto di Marina della Lobra a Massa Lubrense. Il tempo non promette nulla di buono come da previsioni, ma ci consentirà di operare in tutta tranquillità. Raggiungiamo il Dive-Residence in perfetto orario, dove sono radunati gli altleti ed i soci del Poseidon impegnati nelle operazioni a terra. Le boe di delimitazione del campo gara vengono subito gonfiate con un bel monobombola e … dopo pochi minuti sono già in mare ad individuare l’area scelta per l’immersione. Il giudice di gara, Francesco Chiaromonte, controlla nel frattempo la documentazione dei concorrenti e provvede al controllo delle memorie delle fotocamere digitali. Recuperate le bombole e le attrezzature dal diving ci dividiamo equamente sulle barche e ci dirigiamo verso il centro del campo gara. Gli apneisti scelgono di partire dalla spiaggia, per sfruttare subito le opportunità di “caccia” in acqua bassa.

Pronti via … alle 9:15 il direttore di gara dichiara aperta la competizione. Mi tuffo in compagnia dell’amico Pietro Cremone (sponsor tecnico della manifestazione)  e di sua moglie, su un fondale sabbioso di circa -10 mt. L’acqua è torbida, la luce scarsa a causa del cielo coperto ed una leggera risacca disturba il nuoto. I pesci sono molto nervosi. L’intenzione è quella di scovare qualche triglia, la sogliola, il mazzone, ecc. Subito sono fortunato ed incontro un pesce lucertola che guizza via, vedo dove si è adagiato e mi avvicino lentamente. Si è sotterrato … sono pronto, metto l’occhio nel mirino e …. non c’è più! Di pesci di saggia neanche l’ombra quindi proseguo ed arrivo sulla prateria di posidonia. Qui fortunatamente incontro diversi labridi, saraghetti e perchie, che metto “in carniere” riservandomi di rifotografarli meglio se mi riesce. In questa fase cancello per errore anche una bella foto di un tordo verde! 

Proseguo sempre verso terra, a – 5 mt circa, su un fondale roccioso, dove cerco qualche bavosa, infine sotto dei massoni alla ricerca di Apogon e peperoncini.

Al termine delle tre ore di gara, alle 12:15 siamo tutti fuori dell’acqua … esausti. Rientriamo in porto, consegnamo le schede di memoria alla giuria, composta dallo stesso Filippo Massari e da due bravissimi fotosub di fama nazionale, Domenico Roscigno e Vincenzo Troisi.

Ad attenderci dopo il  risciacquo delle attrezzature, una bella doccia calda ed un piatto fumante di fusilli alla bolognese che ha rianimato i concorrenti ed infine la torta del Poseidon!

Le immagini scattate sono state poi caricate sul pc della giuria e dei concorrenti per la scelta delle immagini da sottoporre alla valutazione. Alle 17:00 è terminata la fase di selezione ed identificazione delle specie e finalmente si è potuto procedere all’inserimento delle immagini all’interno di un programma dedicato, il “Safari Manager”, per fare in modo di mescolare le immagini di tutti i concorrenti per rendere anonima la valutazione delle stesse. A tal punto è iniziata verso le 19:00 la giuria. 

In qualità di apprendista giurato, insieme al Presidente del Poseidon Team Antonio Mario, ho seguito i lavori della giuria ed ho avuto modo di comprendere i criteri di valutazione delle immagini. Le operazioni si sono svolte celermente e dopo poco più di un’ora era già pronta la classifica! E’ intervenuto anche il direttore dell’A.M.P. per ricevere un piatto ricordo da parte del Club Azzurro a nome della F.I.P.S.A.S..

Alle 21:00 ci siamo ritrovati presso un agriturismo sul porto, dove abbiamo cenato magnificamente all’interno di un giardino di limoni. E’ qui che in una saletta sono state proiettate le immagini vincenti e dove è avvenuta la premiazione. La classifica ha dichiarato vincitore nella categoria Apnea Master Domenico Ruvolo, secondo Salvatore Freni, terzo Alessandro Marcenaro. Nella categoria Free Master primo Tullio Foti, secondo Franco Freni, terzo Marco Gargiulo. Nella categoria Digitali Compatte prima Martina Gambirasi, secondo Valerio Thomas, terzo Gianpiero Liguori.

E’ stato molto faticoso per tutti gli organizzatori ma è stata grandissima la soddisfazione di vedere ben riuscita la manifestazione, sotto tutti i punti di vista! Speriamo che ciò possa offrirci la possibilità in futuro di organizzare manifestazioni sempre più importanti!