12 maggio 2007 Vervece

Giornata splendida, mare calmo, dopo una settimana di duro lavoro …. finalmente a mare!
Ore 9:30 sul molo della Marina della Lobra a Massalubrense, aspetto insieme agli amici Ferrante e Roberto la barca che ci accompagnerà allo Scoglio del Vervece.
A guidare il nostro gruppetto è Mariangela, titolare di un nuovo efficientissimo diving a Sorrento: FUTURO MARE.
Si parte in perfetto orario alla volta del Vervece, il mare è calmo, il sole caldissimo, l’acqua …. molto meno!
Lorenzo il barcaiolo ci lascia tuffare nei pressi bello scoglio e dopo l’ok di Mariangela ci immergiamo.
L’acqua in superficie è torbida, scendendo più giù ahimè non migliora molto, anzi molti flocculi disturbano la realizzazione di scatti panoramici. Ci siamo immersi all’altezza della statua della Madonnina, iniziamo a girare intorno allo scoglio in senso antiorario. Subito incontriamo un barracuda mediterraneo che sfreccia a distanza in mezzo alle castagnole. Dove sarà il resto del branco?
Scendiamo fino a quota -35 -37m, raggiungiamo la foresta di gorgonie rosse, avvolta dai numerosissimi Anthias. Qui una bella aragosta si lascia avvicinare rifugiandosi nella sua tana. Proseguiamo e raggiungiamo alcuni massoni coperti di gorgonie gialle a -30m; qui incontriamo un grosso polpo che si nasconde nella sua sicura dimora. Concludiamo il giro ritornando a -12m sul pianoro dove è ancorata la statua della Madonnina del Vervece, una breve sosta per qualche foto ricordo . Ma ecco la sorpresa, il branco si mostra in lontananza q qualche coraggioso esemplare si spinge fino a “tiro” per uno scatto!
Adesso è ora di salire in parete a completare la deco, a pochi metri d’acqua è possibile ammirare tantissima vita bentonica, le pareti sono ricche di Parazoanthus ed Astroides, le bavose saltellano qua e là.
Tutti a bordo soddisfatti, si rientra in porto pronti per … il pranzo!